rotate-mobile
Cronaca Silea

Piovono denunce sulla North East, il buco sarebbe 50 milioni di euro

Alla guardia di finanza sarebbero arrivate segnalazioni da due catene di supermercati. Dal caveau di Trento sarebbero spariti altri 8 milioni

Diventa sempre più grande il buco milionario, ammonterebbe a quasi 50 milioni la cifra sparita dai caveau della North East Services. Come il denaro, aumenterebbero anche le denunce presentate, che da tre diventano sei. Nella giornata di lunedì, infatti, anche due catene di supermercati avrebbero fatto la segnalazione alla guardia di finanza.

Le indagini, intanto, proseguono. Dopo il blitz delle fiamme gialle a casa Compiano, (VEDI) al vaglio degli inquirenti ci sono anche eventuali conti all’estero. Al setaccio tutti i computer dei dirigenti dell’azienda che potrebbero contenere importanti documenti. Proseguono i conteggi del denaro mancante. La Nes ha diverse sedi distribuite nel nord Italia e, al momento, ci sarebbe un buco di otto milioni anche nel caveau di Trento.

All’interno dell’istituto di sorveglianza di Silea sono stati trovati assegni scoperti per un valore di circa 29 milioni di euro, firmati dallo stesso Luigi Compiano e intestati all’azienda, che avrebbero fatto insospettire non poco gli inquirenti (VEDI). Per questo è stato iscritto nel registro degli indagati e martedì mattina sarà interrogato dal pm. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piovono denunce sulla North East, il buco sarebbe 50 milioni di euro

TrevisoToday è in caricamento