rotate-mobile
Cronaca Sernaglia della Battaglia

Incidente sul lavoro al mobilificio Villanova: migliorano le condizioni dell'operaio ferito

Dopo il grave incidente sul lavoro di mercoledì mattina, migliorano le condizioni di salute dell'operaio ventisettenne, originario di Motta di Livenza, rimasto ferito a Villanova

SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA Stanno lentamente migliorando le condizioni di salute del giovane operaio mottense Remo Anzanello, rimasto ferito, nella mattinata di mercoledì 17 gennaio, dopo essere stato schiacciato da un macchinario dell'azienda di famiglia.

Anzanello è il nipote di Mario Villanova, storico fondatore dell'azienda trevigiana con sede a Sernaglia della Battaglia che opera nel settore dei mobili e dell'arredamento. Mercoledì mattina il giovane operaio stava provando a risolvere un problema alla trafilatrice quando il macchinario ha ripreso a funzionare all'improvviso e ha iniziato a stritolarlo all'altezza del torace. Un incidente che poteva avere conseguenze a dir poco tragiche se non fosse stato per il provvidenziale intervento dei colleghi dell'operaio che, accortisi di quanto stava accadendo hanno subito bloccato il macchinario e chiamato i soccorsi. Sul posto era intervenuto l'elisoccorso che aveva poi trasportato d'urgenza il giovane nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Ca' Foncello a Treviso. Le sue condizioni di salute al momento sono stabili e, secondo i medici, il giovane non sarebbe più in pericolo di vita e la sua situazione migliora di giorno in giorno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sul lavoro al mobilificio Villanova: migliorano le condizioni dell'operaio ferito

TrevisoToday è in caricamento