menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La macchina su cui viaggiava Stefania Bonaldo

La macchina su cui viaggiava Stefania Bonaldo

Incidente mortale a Paese, lunedì l'autopsia su Stefania Bonaldo

L'esame,  disposto dal pubblico ministero Valeria Peruzzo e che sarà effettuato dal medico legale Alberto Furlanetto, punta ad appurare se al momento dello schianto la donna avesse o meno le cinture di sicurezza allacciate e valutare, sulla base delle lesioni, la velocità a cui è avvenuto lo scontro

Sarà effettuata lunedì pomeriggio, 15 marzo,  l'autopsia sul corpo di Stefania Bonaldo, rimasta vittima nello scontro, avvenuto domenica 28 febbraio in via Bruno Baldrocco a Paese, fra la Fiat Palio di cui era alla guida e la Volkswagen Polo condotta da N.B., un giovane 19enne di Vedelago, che adesso è indagato con l'accusa di omicidio stradale.

L'esame,  disposto dal pubblico ministero Valeria Peruzzo e che sarà effettuato dal medico legale Alberto Furlanetto, punta ad appurare se al momento dello schianto Stefania Bonaldo avesse o meno le cinture di sicurezza allacciate e valutare, sulla base delle lesioni, la velocità a cui è avvenuto lo scontro.

La Bonaldo, che al momento dello scontro era in macchina con la figlioletta di 6 anni rimasta fortunatamente illesa, stava tornando verso Volpago del Montello, dove la 39enne si era trasferita. L'impatto è avvenuto all'uscita da una doppia curva: il ragazzo, risultato negativo all'alcol test, avrebbe improvvisamente perso il controllo della vettura, che quindi ha invaso la corsia in cui viaggiavano la donna e la bambina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento