rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Incidenti stradali Farra di Soligo / Via Treviset

Auto sfonda la vetrata del bar: gara di solidarietà per riparare i danni

Domenica 7 febbraio "La Sorbettiera" di Col San Martino ha riaperto ai clienti. Nella notte tra venerdì e sabato un auto guidata da un 24enne ubriaco aveva distrutto il locale

Alle 7 di mattina, domenica 7 febbraio, "La Sorbettiera" di Col San Martino ha riaperto servendo la colazione ai primi fedelissimi clienti. «Merito di chi sabato ha pulito, corso e si è messo in moto per rendere del tutto agibile il locale anche se non sarebbe stato compito loro. Grazie a tutti». Con queste parole, scritte su Facebook, la titolare Nadia Perizzato ha voluto ringraziare le persone corse in suo aiuto dopo che un'auto, guidata da un 24enne ubriaco, aveva sfondato la vetrata del locale distruggendone il plateatico.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", l'incidente era avvenuto poco prima dell'una e mezza di notte, sabato 6 febbraio. A bordo della vettura, oltre al 24enne c'era anche una ragazza, entrambi illesi. L'alcoltest fatto dai carabinieri al guidatore ha rivelato un tasso di ben due volte superiore al limite consentito. Se l'auto fosse piombata sul locale prima delle 18 sarebbe stata una strage. Oltre ai danni provocati a "La Sorbettiera", la coppia dovrà pagare una multa anche per non aver rispettato il coprifuoco. Sempre su Facebook la titolare aveva avvisato i clienti di dover tenere chiuso il bar proprio nel primo sabato di zona gialla del nuovo anno. Col San Martino si è mobilitata e, dopo una giornata di lavoro, "La Sorbettiera" è tornata ad aprire i battenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto sfonda la vetrata del bar: gara di solidarietà per riparare i danni

TrevisoToday è in caricamento