rotate-mobile
Incidenti stradali San Biagio di Callalta / Via Argine San Marco

Auto contro furgone: Sebastiano muore a 22 anni

Ennesima tragedia della strada nella notte tra venerdì 19 e sabato 20 agosto: a perdere la vita Sebastiano Marson alla guida di una Golf finita contro un furgone Fiat Doblò con al volante un 24enne straniero

Continua la strage sulle strade della Marca: nella notte tra venerdì 19 e sabato 20 agosto un ragazzo di soli 22 anni, Sebastiano Marson, residente a San Biagio di Callalta, ha perso la vita al volante della sua auto, finita frontalmente contro un furgone.

morto-san-biagio-2

Lo schianto è avvenuto verso le 2.30 di notte in via Argine San Marco a San Biagio di Callalta, al confine con il comune di Zenson di Piave. Il 23enne, alla guida di una Volkswagen Golf stava viaggiando da San Donà di Piave verso casa quando si è scontrato contro un furgone Fiat Doblò guidato da un 24enne straniero. Violentissimo l'impatto tra i due veicoli lungo l'argine: il 22enne ha perso la vita sul colpo mentre il 24enne A.N., alla guida del furgone, è stato ricoverato in ospedale, non in pericolo di vita. Sul luogo dell'incidente, oltre al Suem 118, sono intervenuti i vigili del fuoco di Motta di Livenza e i carabinieri di Treviso che hanno deviato il traffico ed eseguito i rilievi dell'incidente. Sul posto anche una squadra dei vigili del fuoco di Treviso con il carro crolli che ha provveduto al puntellamento dell’edicola votiva contro cui si è schiantata l'auto del giovane. Le operazioni di soccorso sono terminate all’alba. La tragedia arriva a meno di una settimana dalla strage di Godega, costata la vita a quattro giovanissimi di 18 e 19 anni.

Sebastiano Marson era molto conosciuto a San Biagio di Callalta. La sua passione più grande era la musica: cantante e chitarrista della band "Mist", venerdì sera si era esibito in concerto a Rovigo. Sulla via del ritorno la tragedia. Sotto choc amici e familiari, Sebastiano era un ragazzo pieno di vita ed entusiasmo. Tantissimi i messaggi arrivati in queste ore non appena la notizia ha iniziato a circolare sui social. Su Facebook, come didascalia a una delle sue ultime foto profilo, il 22enne aveva scritto queste parole: «Sogna come se dovessi vivere per sempre. Vivi come se dovessi morire oggi». "Stammi bene Sebastiano, sono sicuro che sarai felice e sfrutterai anche le tue abilità dove sei ora" il saluto commosso di un amico.

Il commento

Il sindaco di Zenson di Piave, Daniele Dalla Nese, si è recato sabato mattina sul luogo dell'incidente. Ai nostri microfoni commenta: «Non vorrei mai essere nei panni dei genitori, sono vicino al dolore delle famiglie in questo momento. Il fatto è ancor più tragico perché arriva a pochi giorni dalla strage di Godega. Che si sia trattato di un colpo di sonno o di un incidente legato all'alta velocità, la sicurezza della strada qui non è in discussione - continua il primo cittadino - erano le 2.30 di notte, senza traffico e lungo un rettilineo. Bisogna ricominciare a fare prevenzione nelle scuole dando lezioni di sicurezza stradale già dall'asilo e alle scuole elementari - conclude Dalla Nese -. A Zenson di Piave, dopo due anni di stop dovuti alla pandemia, torneremo a riportare i corsi sulla sicurezza stradale nelle scuole e tra i giovani. Queste stragi devono finire».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto contro furgone: Sebastiano muore a 22 anni

TrevisoToday è in caricamento