Auto contro moto: due giovani ricoverati in ospedale

L'incidente stradale è avvenuto nel pomeriggio di domenica 17 marzo in località Caorera a Quero Vas, in provincia di Belluno. Coinvolte una Bmw e una moto Ducati con due trevigiani

La moto dopo l'incidente (Foto dei carabinieri di Belluno)

Domenica pomeriggio, verso le ore 17, una Bmw condotta da R.B, 49enne residente a Sernaglia della Battaglia si è scontrata contro una moto Ducati con in sella il 27enne S.D.P, residente Crocetta del Montello, e A.B. una ragazza del '95 residente a Volpago del Montello. L'incidente è avvenuto in località Caorera a Quero Vas, in provincia di Belluno. I due giovani motociclisti trevigiani sono stati ricoverati per accertamenti in ospedale a Feltre.

WhatsApp Image 2020-05-19 at 10.33.52 (2)-2-2

Sul posto, oltre all'ambulanza del Suem 118, sono intervenuti anche i carabinieri di Belluno per i rilievi del caso. Stando a una prima ricostruzione dell'accaduto sembra che il 49enne alla guida della Bmw stesse procedendo in direzione Lentiai-Segusino, quando ha accennato una svolta a sinistra per occupare una piazzola di sosta. Accortosi che quest'ultima era già occupata, il guidatore ha provato a riprendere il normale senso di marcia non accorgendosi però che, nel frattempo, la moto con i due giovani lo stava sorpassando sulla destra. L'impatto è stato molto violento. La Ducati è finita fuori strada sbalzando sull'asfalto i due giovani. Ingenti i danni anche alla fiancata destra della Bmw anche se il 49enne non è rimasto ferito nell'incidente. I due ragazzi, nonostante le ferite riportate, sono fuori pericolo.

WhatsApp Image 2020-05-19 at 10.33.52 (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento