menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente tra mezzi pesanti a Castelfranco: 50 litri di gasolio in strada

Il fatto è avvenuto per la rottura del serbatoio di uno dei mezzi, tanto che è dovuto intervenire l'Arpav per evitare l'inquinamento di un fossato

CASTELFRANCO VENETO Rischio inquinamento sfiorato sabato mattina nella castellana. Erano infatti le 10.30 quando sulla Strada Regionale 245 bis, al chilometro 33, due mezzi pesanti si sono scontrati inesorabilmente tra loro, fortunatamente però senza causare feriti. Nello specifico si è trattato di un furgone e di un autoarticolato. L'impatto è stato abbastanza forte, tanto che il serbatoio del tir si è rotto facendo fuosiuscire sul selciato almeno 50 litri di gasolio che hanno subito minacciato di colare in un fossato adiacente la carreggiata. Immediato a quel punto l'intervento dei tecnici dell'ARPAV per evitare l'inquinamento delle acque, mentre l'arrivo dei vigili del fuoco ha permesso di mettere subito in sicurezza l'area e di contenere lo sversamento di carburante durante i rilievi di legge realizzati dai carabinieri. Sul posto si sono infine recati anche alcuni esperti di Veneto Strade e un tecnico dell'Ufficio Ecologia del Comune per verificare le operazioni. Il tutto è comunque poi terminato solo verso le 13.45.

Un secondo schianto, questa volta in piena autonomia, è poi avvenuto alla stessa ora a Quinto di Treviso in via Zecchina. In questo caso ad uscire di strada è stata una Citroen C2 guidata da una donna che fortunatamente non è rimasta ferita. Subito uscita senza aiuti dall'abitacolo del mezzo, ha chiamato i soccorsi che in breve sono giunti sul posto. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza la zona e recuperato l'auto incidentata, mentre il Suem 118 ha controllato i parametri vitali della signora. Le operazioni sono terminate sulle 12.20.

E' inoltre da segnalare che sabato verso le 15.30, a Cordignano in via Nasse, due pali telefonici della Telecom sono stati completamente divelti dal vento a causa della loro "vecchiaia" e sono caduti sulla sede stradale ostacolando il traffico, ma fortunatamente senza danni a cose o persone e mantenendo comunque intatta la linea telefinica dell'area. In questo caso l'opera dei pompieri è valsa a liberare la sede stradale per permettere ai carabinieri presenti sul posto di ripristinare la viabilità, avvenuta solo alle 16.15.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento