Esce dal coma e telefona all’amico per rassicurarlo

Le sue condizioni sembravano disperate, ma è uscito dal coma. Il diciannovenne di Crespano che, con un amico, si era schiantato con l'auto la sera di San Salvestro si è risvegliato

È uscito dal coma il diciannovenne di Crespano, schiantatosi con l’auto la sera di San Silvestro. E appena sveglio ha chiamato il suo migliore amico, che era in macchina con lui, per rassicurarlo.

Il diciannovenne, nel pauroso incidente, aveva riportato una frattura delle vertebre cervicali ed era tenuto in coma farmacologico, per impedirgli di muoversi e scongiurare la fuoriuscita del midollo osseo. Subito dopo lo schianto, il ragazzo era stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Bassano del Grappa, dove si trova ancora ricoverato. Le sue condizioni sembravano disperate, ma mercoledì sera è avvenuto il risveglio.

L’amico di 20 anni, invece, che si trovava alla guida, si è sottoposto a quattro ore di operazione al femore e tutto è andato per il meglio.
Ora entrambe le famiglie possono tirare un sospiro di sollievo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento