Incidenti stradali

Terribile incidente nel feltrino: centauro si schianta, è gravissimo

Subito soccorso dagli amici e dal Suem 118, è stato prima portato in ambulanza all'ospedale di Feltre e poi con l'elisoccorso a Treviso

RESANA Quella che doveva essere una classica gita in moto con amici si è trasformata domenica in una tragedia. Verso le 15 infatti, ad Anzù nel feltrino, un centauro di San Marco di Resana ha infatti perso improvvisamente il controllo della sua Suzuki Gsx R 600 schiantandosi inesorabilmente al suolo dove è rimasto esanime fino all'arrivo dei compagni di viaggio.

La vittima del terribile incidente, come riporta "il Gazzettino", è G.R. operaio 31enne di San Marco di Resana, ma originario della Toscana. Il ragazzo domenica si era recato nel feltrino per passare una giornata in compagnia di amici in sella ai loro bolidi, ma qualcosa lungo la strada regionale 348  tra Quero e Feltre è andato storto. Ad un certo punto infatti, nell'attraversare il ponte sul torrente Sonna, il giovane ha toccato inavvertitamente il guardrail perdendo così il controllo del proprio mezzo e finendo sulla carreggiata opposta dove dopo qualche metro si è schiantato a terra sbattendo in maniera violenta il capo, perdendo immediatamente i sensi.

Fortuna però ha voluto che il 31enne fosse in testa al gruppo di centauri così che dopo pochissimo tempo è stato soccorso dagli amici che hanno subito notato la gravità della situazione chiamando immediatamente i soccorsi. Sul posto è così giunta un'ambulanza dall'ospedale di Feltre dove poco dopo il ragazzo è stato stabilizzato prima del trasporto urgente in elisoccorso all'ospedale Ca' Foncello di Treviso dove si trova ora ricoverato in terapia intensiva ancora in gravissime condizioni. Sul luogo dello schianto si sono poi presentati i vigili del fuoco per la rimozione del mezzo e la messa in sicurezza dell'area e la polizia stradale di Feltre per i rilievi di rito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terribile incidente nel feltrino: centauro si schianta, è gravissimo

TrevisoToday è in caricamento