rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Incidenti stradali Godega di Sant'Urbano / Strada provincia 41

Schianto a Pianzano tra auto e furgone, un morto

Lo schianto poco dopo le 9 a Pianzano di Godega di Sant'Urbano, lungo la variante della strada provinciale 41 a pochi passi dal casello dell'autostrada A28. A perdere la vita un 91enne: è la ventesima vittima della strada nella Marca dall'inizio del 2023

Ennesimo schianto mortale nella Marca. Questa volta è accaduto, nella mattinata di oggi, 16 maggio, tra San Fior e Pianzano di Godega di Sant'Urbano, lungo la variante della strada provinciale 41, a pochi passi dal casello lungo la A28. A scontrarsi un'auto e un furgoncino, guidato da un 53enne. A perdere la vita è stato il guidatore del veicolo, una utilitaria Opel. Si tratta di Cirillo Gava, 91 anni, residente a Colle Umberto. Da inizio anno è la ventesima vittima della strada nella Marca: un bilancio terribile. Intervenuti per i soccorsi i vigili del fuoco di Conegliano, il Suem 118, con ambulanza ed elicottero.

Incidente mortale Pianzano

L'incidente è avvenuto alle 10 circa nel territorio comunale di San Fior, al km 3 della variante per Pianzano. L'anziano automobilista, proveniente da San Fior e diretto verso il casello autostradale, per cause in corso di accertamento (si ipotizza un improvviso malore), è andato a schiantarsi violentemente con un furgone che proveniva dall'opposta corsia di marcia ed era guidato da un 53enne di Ponte di Piave. L'anziano è morto sul colpo mentre autista furgone e' stato ricoverato in ospedale, non in gravi condizioni. Intervenuta per i rilievi di legge una pattuglia dei carabinieri della locale stazione.

Cirillo Gava viveva con la famiglia nella zona di San Martino di Colle Umberto lascia moglie e tre figli, due uomini e una donna. Purtroppo sui social qualcuno ha criticato in maniera aspra il fatto che l'anziano, in maniera peraltro del tutto legittima, fosse alla guida. «E' un incidente che ci lascia sgomenti e che lascia un segno profondo nella nostra comunità» ha spiegato il sindaco di Colle Umberto, Sebastiano Coletto «un malore può capitare a chiunque, vedo molti automobilisti giovani con il telefono in mano e sono altrettanto pericolosi. Le strade sono per definizione pericolose, purtroppo può capitare a tutti, come peraltro è accaduto in occasione di altri gravi incidenti stradali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto a Pianzano tra auto e furgone, un morto

TrevisoToday è in caricamento