Incidenti stradali Quinto di Treviso / Via L. Scattolin

Auto investe un gruppo di ragazzi nella notte: grave un 21enne e mezzo divorato dalle fiamme

L'incidente è avvenuto verso le 2.45 di sabato lungo via Scattolin nella zona industriale di Quinto. Sul posto il Suem 118 ed i vigili del fuoco

E' il 21enne F.F. di Monza il ragazzo rimasto gravemente ferito, nella notte tra venerdì e sabato, lungo via Scattolin nella zona industriale di Quinto, nei pressi di un noto pub del paese. Il giovane, che si trovava a piedi con la sua bicicletta insieme ad altri amici lungo il marciapiede, verso le 2.40 è stato improvvisamente travolto, insieme ad un altro paio di giovani, da una Fiat Punto di colore rosso (guidata da un 20enne neopatentato trevigiano, ubriaco e con la patente di guida da aprile, che era intento ad effettuare con l'auto delle manovre pericolose ad alta velocità per attirare l'attenzione dei coetanei nell'area) che, dopo averlo travolto in quanto ormai senza controllo, ha colpito il muretto del marciapiede per poi incendiarsi e venire in pochi minuti divorata dalle fiamme.

Sul posto si sono subito portati i vigili del fuoco, per spegnere le fiamme con dello schiumogeno, ed il Suem 118 per prestare le prime cure al ragazzo che, viste le gravi lesioni riportate nello scontro, è stato poi trasportato d'urgenza all'ospedale Ca' Foncello di Treviso per essere sottoposto ad un delicato intervento chirurgico dopo essere stato intubato sul posto (al momento non si troverebbe fortunatamente in pericolo di vita). Sul luogo dell'incidente è poi dovuta intervenire anche la polizia stradale di Castelfranco Veneto per sedare una diverbio che si era scatenato tra diversi ragazzi, comrpeso il fratello della vittima.

Sul caso indagano ora gli agenti che potrebbero anche visionare le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona per capire esattamente le dinamiche dei fatti. In ogni caso, al 20enne colpevole di quanto successo è già stata revocata la patente per essersi messo alla guida totalmente ubriaco da neopatentanto nonostante le disposizioni di legge. Lo stesso poi, una volta raggiunto sul posto dai genitori, si è subito mostrato collaborativo, rammaricato e dispiaciuto del proprio gesto, ma ciò non toglie che un 21enne ha rischiato comunque la vita per una sua bravata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto investe un gruppo di ragazzi nella notte: grave un 21enne e mezzo divorato dalle fiamme

TrevisoToday è in caricamento