menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Jesolo: ragazzo investito in scooter in centro, è grave all'ospedale

Il 20enne di Mogliano era con un amico in viaggio su un motorino quando sono stati sbalzati a terra da un'auto riportando diverse fratture

MOGLIANO VENETO - Investito a 60 metri da casa, giovane di Mogliano finisce in ospedale. Martedì sera, verso le 23.30, il 20enne P.M. si trovava come passeggero a bordo di uno scooter nei pressi di via Bafile a Jesolo, quando un'utilitaria di una famiglia slovena è improvvisamente sbucata a tutta velocità da una laterale centrando in pieno il motorino dei due ragazzi.

Come riporta "la Tribuna", i due giovani stavano raggiungendo un appartamento in centro a Jesolo, in vista di qualche giorno di relax dopo le fatiche scolastiche e elettorali dell'ultimo periodo (P.M. era candidato alle comunali di Mogliano Veneto con la lista #Giovani Per Mogliano, n.d.r.), quando sono stati sbalzati dallo scooter cadendo rovinosamente a terra. 

Il giovane perde subito conoscenza e si riprenderà solo durante il trasporto d'urgenza all'ospedale di San Donà (quello di Jesolo era impossibilitato ad intervenire), dove verrà ricoverato e operato una prima volta a causa di fratture esposte all'anca, alla tibia e al perone e una lussazione alla spalla, mentre un altro intervento è previsto tra 20 giorni. L'amico fraterno invece, anche lui trasportato per accertamenti al nosocomio, verrà poi dimesso.

Fin da subito sono iniziati i messaggi di incoraggiamento su Facebook al ragazzo, ma anche telefonate come quella dell'ex sindaco Giovanni Azzolini di Mogliano, dispiaciuto per il triste evento. Molti anche gli amici che continuano il via vai nella stanza d'ospedale per portare il loro sostegno al ragazzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento