menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'incidente

Il luogo dell'incidente

Schianto a Musile: morta ragazza 18enne, un giovane in coma

Lo schianto intorno alle 8 a Musile di Piave, lungo la statale 14. A perdere la vita Giulia Zandarin, studentessa di Castelfranco Veneto. Il ferito, molto grave, è un 19enne

L'auto è uscita di strada e si è ribaltata nel fossato laterale. È di una vittima e di un ferito grave il bilancio di un incidente stradale avvenuto venerdì mattina a Musile di Piave, lungo la statale 14. Lo schianto intorno alle 8. A perdere la vita Giulia Zandarin, una ragazza di 18 anni, di San Floriano di Castelfranco Veneto, ex studentessa dell'istituto "Filippin". Il ferito, che è in coma e ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale di Mestre, è un 19enne anche lui di Castelfranco, Alberto Antonello ora indagato per omicidio stradale. La coppia stava rientrando dopo aver trascorso la serata a Jesolo, alla discoteca King's.

La dinamica

Da una prima ricostruzione la macchina, una Mercedes, sarebbe finita fuori strada autonomamente andando a impattare contro un albero poco prima della rotatoria della Fossetta. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con squadre da San Donà e da Mestre con l'autogru e con l'aiuto di cesoie, divaricatori e martinetti idraulici hanno estratto la 18enne e il 19enne, rimasti incastrati nell'abitacolo. Per la prima non c'è stato niente da fare, l'uomo è stato invece accompagnato al pronto soccorso dell'Angelo di Mestre in elicottero, dove si trova ricoverato nel reparto di rianimazione in coma. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, che stanno ricostruendo la dinamica dell'incidente.

Il ritiro della patente

La macchina del ragazzo era già stata fermata per un controllo stradale alcune ore prima, all'ingresso della discoteca. Al 19enne nell'occasione era stata ritirata la patente, in quanto trovato in possesso di una piccola quantità di hashish. La norma prevede che in questi casi venga rilasciato un permesso per poter rientrare a casa, dopo il quale parte la sospensione per 30 giorni. Il ragazzo al termine della serata trascorsa nel locale si è quindi rimesso alla guida per rientrare, ma lungo la Treviso Mare ha perso il controllo del veicolo.

zandarin-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento