rotate-mobile
Incidenti stradali Paese

Pirata della strada si pente e torna indietro mezz'ora dopo

Accade a Paese. Dopo l'incidente è fuggito ma dopo una mezz'oretta è tornato indietro, probabilmente aveva pensato alle possibili conseguenze

Stava imboccando lo svincolo per entrare in tangenziale a Paese quando un furgone l’ha tamponato. Sceso dall’auto, ha provveduto subito a fotografare la targa, non si sa mai. Ma non ha trovato la disponibilità che sperava da parte dell’uomo che l’aveva tamponato: “Spostiamoci un po’ più in là per la constatazione amichevole”, e il conducente del furgone ha premuto l’acceleratore e se n’è andato, lasciando a bocca aperta A.M., 38enne di Casier.

PIRATA INVESTE CICLISTA E SI DILEGUA

L’episodio risale a lunedì sera. Erano da poco passate le 19 quando si è verificato il sinistro. Il pirata, però, si sarebbe pentito e sarebbe tornato al luogo dell’incidente mezz’ora dopo. Probabilmente ha pensato alle possibili conseguenze del suo gesto o ne ha parlato con qualcuno che gli ha consigliato di tornare. Nel frattempo sul posto era giunta la polizia locale. Interrogato dagli agenti l’uomo, D.L., un 54enne di origini albanesi, ha dichiarato di non voler fare la constatazione amichevole per nessun motivo e di essere fuggito per andare dal commercialista. La versione non ha convinto gli agenti che, comunque, valuteranno entrambe le parti per individuare le responsabilità.   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pirata della strada si pente e torna indietro mezz'ora dopo

TrevisoToday è in caricamento