menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Montebelluna un ciclista ed uno scooterista finiscono investiti: molti i disagi al traffico

Entrambi gli incidenti sono avvenuti lungo via XXX Aprile nella giornata di martedì. L'assessore alla viabilità, Michele Toaldo: "Dobbiamo imparare ad essere più prudenti ed attenti a rispettare le regole del Codice della Strada"

MONTEBELLUNA Due incidenti stradali collegati tra loro sono accaduti nella mattinata di martedì in via XXX Aprile a Montebelluna. All'origine di entrambi gli incidenti il mancato rispetto del Codice della strada. Questa la ricostruzione della Polizia municipale intervenuta con due pattuglie, eseguendo i rilievi di rito e ripristinando la circolazione stradale. Il primo incidente è accaduto intorno alle 7.30 in corrispondenza con il ramo a senso unico di via XI Febbraio (altezza Stonefly).

Un ragazzo di 10 anni a bordo della sua bicicletta ha attraversato la via XXX Aprile utilizzando impropriamente l’attraversamento pedonale ed è stato investito da una vettura che sopraggiungeva dal centro diretta verso ovest. A provocare l'impatto, secondo una prima ricostruzione, pare vi sia il fatto che conducente dell’autovettura sembra non essersi accorto del ciclista anche per la presenza di veicoli fermi in direzione opposta, in corrispondenza dell’attraversamento pedonale. “Si fa notare – spiega il comandante della Polizia locale, Stefano Milani - che i conducenti dei velocipedi quando vogliono utilizzare un attraversamento pedonale devono sempre scendere dalla bicicletta: il mancato rispetto di questa regola comporta non solo la sanzione amministrativa di 41 euro, ma sempre almeno una corresponsabilità in un eventuale incidente stradale”.

Il secondo sinistro è accaduto pochi minuti dopo a causa del rallentamento del traffico prodotto dal primo incidente. Questa la dinamica: una corriera si è fermata in prossimità dell’incrocio con via Salvo D’Acquisto, lasciando libera l’area dell’intersezione; dalla via D’Acquisto una autovettura si è immessa in via XXX Aprile scontrandosi con un motociclo che stava sorpassando la corriera. “In questo caso va evidenziato – prosegue Milani - quanto pericolose siano le manovre di chi ha fretta e pensa di poter 'scavalcare' gli ostacoli che si trova davanti, zigzagando e compiendo manovre pericolose, diventano a sua volta causa di altri incidenti e di altri rallentamenti”.

I due incidenti hanno comportato il blocco di via XXX Aprile con ripercussioni sul Corso Mazzini e anche sulla via Santa Caterina e il relativo incrocio con via Ospedale. “A volte basta veramente poco quando si circola per strada per esporsi al rischio di trovarsi coinvolti in un grave incidente – spiega l'assessore alla viabilità, Michele Toaldo - Dobbiamo imparare ad essere più prudenti ed attenti a rispettare le regole del Codice della Strada. Cercheremo di fare una campagna di educazione stradale nelle scuole per educare i ragazzi al rispetto delle regole”. “In questa vicenda sfortunata c'è almeno la buona notizia che il bambino ed i due motociclisti coinvolti non hanno riportato gravi ferite. A tutte e tre le persone auguro una pronta guarigione. Rimane un fatto che riguarda tutti noi, pedoni, automobilisti, ciclisti e motociclisti, cioè quello che dobbiamo imparare ad avere più pazienza ed attenzione. Raccomandazione che faccio senza nessun moralismo perché tutti noi siamo soggetti ad errore”, commenta il sindaco, Marzio Favero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento