Schianto in moto nel vicentino, morto un 38enne trevigiano

A perdere la vita Diego Dalla Rosa, elettricista di Asolo. L'incidente è avvenuto a Scaldaferro di Pozzoleone, lungo la strada provinciale Bassanese Superiore. Violentissimo l'urto, che ha disarcionato e proiettato l'uomo contro una recinzione, uccidendolo sul colpo

Diego Dalla Rosa

Un motociclista di 38 anni residente ad Asolo, Diego Dalla Rosa, ha perso la vita nella mattinata di oggi, mercoledì 22 luglio, in un incidente avvenuto a Scaldaferro di Pozzoleone, lungo la strada provinciale Bassanese Superiore, che collega Nove con il capoluogo berico. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri di Thiene e Breganze, il centauro, a bordo di una moto Honda di grossa cilindrata, si è scontrato violentemente con una Jeep Renegade, il cui conducente è rimasto incolume. Violentissimo l'urto, che ha disarcionato e proiettato il 38enne contro una recinzione, causandone la morte all'istante, mentre la moto è letteralmente volata via, finendo la sua corsa in un parcheggio ad alcune decine di metri di distanza. Causa dell'incidente sarebbe stato un sorpasso azzardato da parte del motociclista che avrebbe superato un'auto senza rendersi conto del sopraggiungere della Jeep Renegade. Immediato l'arrivo sul posto di un'ambulanza del Suem 118 i cui sanitari non hanno potuto che accertare il decesso del 38ennea. I militari hanno raccolto le testimonianze di alcuni automobilisti per ricostruire nei dettagli la dinamica.

Diego Dalla Rosa, di professione elettricista, lascia la moglie Elisa e due figli. Era molto conosciuto nell'ambiente dei motociclisti trevigiani perchè organizzatore del Motoraduno del Primo Maggio ad Asolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento