rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Incidenti stradali Quinto di Treviso / Via Guglielmo Marconi

Tamponato da un "pirata", finisce in un fossato con l'auto, risale ma viene travolto

Tragedia alle 3.30 della notte tra venerdì e sabato a Quinto di Treviso, in via Marconi. Coinvolta l'Opel Meriva della vittima, Livio Babetto, un camionista 44enne di Noale, e la Renault Clio guidata da una 25enne veneziana. Coinvolto anche un "pirata", un 32enne della zona che ha provocato il primo incidente ed è poi fuggito

Tragedia della strada, nella notte, alle 3.30 circa, lungo la strada regionale 515 in via Guglielmo Marconi a Quinto di Treviso. A perdere la vita un 44enne, Livio Babetto, di Noale: l'uomo è uscito di strada con la sua auto dopo essere stato tamponato da un'altro mezzo che si è dileguato. Una volta risalito sulla carreggiata è stato travolto e ucciso da un'auto in transito. Per l'uomo, di professione autotrasportatore (lavorava alla Siad), non c'è stato nulla da fare.

Il 44enne era alla guida di una Opel Meriva. A travolgerlo è stata una Renault Clio guidata da una 25enne veneziana. L'uomo è finito sotto il mezzo e quando i soccorritori del Suem 118 e dei vigili del fuoco sono arrivati sul luogo della tragedia, per lui non c'era ormai più nulla da fare. La polizia stradale di Treviso, intervenuta per svolgere i rilievi di legge, ha acclarato il coinvolgimento di una terza auto, che si è allontanata dopo il primo incidente, quello che ha portato la Meriva ad uscire di strada. Alla guida di questo veicolo un 30enne trevigiano, raggiunto a casa dalla polstrada e ora denunciato per omissione di soccorso. L'uomo è risultato positivo all'alcoltest.

Babetto non era sposato e non aveva figli. Lascia i genitori e una sorella, Silvia, oltre ad una fidanzata, Sara che ha così scritto sul suo profilo Facebook: «Ciao amore mio ti amo e ti amerò per sempre oggi mi si e' spezzato il cuore in mille pezzi. Ti prometto che saro' forte....perché so che tu da lassù mi darai la forza che mi serve Ora sono distrutta ma ti prometto che tornerò a sorridere perché tu vorresti così....sarai il mio angelo custode....mi manchi da morire. Vorrei dirti tante cose ma ora non posso più farlo....ti parlerò col cuore in mano».

Livio Babetto-2

Sotto choc l’autista della Clio, una ragazza veneziana di 25 anni che sarà indagata dalla Procura di Treviso per omicidio stradale. Negativo l'alcoltest a cui è stata sottoposta. Le operazioni di recupero dei mezzi da parte dei vigili del fuoco sono terminate all’alba dopo i rilievi delle due pattuglie della polizia stradale.

L'Opel Meriva

Durante la nottata la polstrada di Treviso ha svolto controlli che hanno portato al ritiro di ben dodici patenti e a sanzionare 42 automobilisti tra cui 9 per tasso alcolemico elevato, 11 per utilizzo di smartphone alla guida, 5 per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, 4 per omessa revisione del veicolo. Due automobilisti sono stati multati per non essersi fermati all'alt. In tutto sono stati decurtati 208 punti patente.

L'auto della vittima

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponato da un "pirata", finisce in un fossato con l'auto, risale ma viene travolto

TrevisoToday è in caricamento