rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Incidenti stradali Silea / Via Treviso Mare

Tamponato e schiacciato contro un camion: aperta un'inchiesta per omicidio stradale

Dopo il terribile schianto in tangenziale costato la vita a Stefano Manesso, professore 57enne di Preganziol, la Procura indagherà il 50enne di Schio che ha innescato la carambola

SILEA La Procura di Treviso ha aperto un'inchiesta per omicidio stradale in seguito al terribile incidente avvenuto ieri mattina allo svincolo tra la tangenziale di Treviso e la Treviso-mare e costato la vita a Stefano Manesso, un 57enne di Preganziol docente all'Itis di Conegliano. Gli inquirenti hanno disposto il sequestro dei mezzi coinvolti e stanno avviando le indagini del caso.

In attesa di capire se il 50enne di Schio che ha tamponato la Ford Fiesta della vittima si riprenderà (è infatti ricoverato in condizioni gravi all'ospedale Ca' Foncello di Treviso), il pm Gabriella Cama, titolare del fascicolo, procederà in queste ore all'iscrizione dell'uomo nel registro degli indagati.

Non avendo accennato la minima frenata, è possibile che l'uomo sia stato colto da malore ma si tratta solo di un'ipotesi che dovrà essere accertata nei prossimi giorni, anche a fronte dei risultati dei prelievi ematici a cui è stato sottoposto.

La dinamica del sinistro è purtroppo drammaticamente chiara: un autoarticolato Mercedes con al volante il camionista Luca Ceccato era fermo, in coda, seguito dalla Ford Fiesta guidata dal 57enne. Alle spalle dell'utilitaria è piombato l'altro mezzo pesante, un Eurocargo guidato dal 50enne di Schio che ha schiacciato la vettura contro l'autoarticolato Mercedes e sospinto entrambi i mezzi per almeno sei metri, lungo i quali sono state tamponate altre due auto che lo precedevano. Coinvolta nel sinistro anche una quarta vettura che ha tamponato l'Eurocargo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponato e schiacciato contro un camion: aperta un'inchiesta per omicidio stradale

TrevisoToday è in caricamento