rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Incidenti stradali Centro / Viale Nino Bixio

Scontro tra auto e bus Actt, passeggeri chiedono risarcimento

L'incidente è avvenuto lungo il Put e ha provocato decine di feriti tra i passeggeri dell'autobus, che ora chiedono un risarcimento danni da parte dell'azienda di trasporto

A decine sono rimasti feriti nello scontro tra un'auto e un autobus Actt, avvenuto sul Put sabato mattina. E ora chiedono di essere risarciti dall'azienda di trasporto.

Secondo le prime ricostruzioni, sabato verso le 10.15, poco dopo lo stadio, un veicolo condotto da una signora, che viaggiava lungo la corsia centrale, ha improvvisamente sterzato a sinistra per parcheggiare a Porta San Tomaso. Nella manovra, l'automobilista ha tagliato la strada all'autobus della linea 3, silea-Treviso, che viaggiava lungo la terza corsia di marcia. Il mezzo, affollato a quell'ora, ha frenato bruscamente per evitare l'impatto e i passeggeri, in gran parte anziani, sono finiti a terra e contro i sedili.

La Tribuna di Treviso ha raccolto le testimonianze dei viaggiatori, che ora chiedono i danni all'Actt. "È stato un momento bruttissimo – ha raccontato un avvocato che era a bordo dell'autobus – Gli anziani in piedi sono caduti a terra, c'è chi si è ferito la testa e sanguinava, chi ha avuto il colpo di frusta, come è successo a me. C'erano ovunque persone doloranti e spaventate. L'autista si è subito prestato a soccorrere i passeggeri, quelli con le ferite più gravi e quelli più impauriti e sotto shock".

L'ambulanza è accorsa subito, ma un'altra decina di persone ha raggiunto il pronto soccorso del Ca' Foncello successivamente, con i propri mezzi. "Io ci sono andata poco dopo – continua l'avvocato – ma era pieno. Oltre al normale affollamento, c'erano anche molti dei passeggeri del bus arrivati a farsi medicare. A questo punto ho dovuto andarmene e rivolgermi al pronto soccorso dell'ospedale di Conegliano".

Tutti i viaggiatori della linea 3 che si sono rivolti al pronto soccorso hanno avuto diversi giorni di prognosi, per traumi di diversa entità. E ora molti di loro hanno deciso di chiedere il risarcimento danni all'Actt per le ferite riportate.

Sono in corso gli accertamenti da parte della Polizia per definire le responsabilità dell'incidente, ma sembra che l'automobilista coinvolta abbia ammesso, poco dopo lo scontro, di aver tagliato la strada all'autobus per parcheggiare lungo l'area di sosta di Porta san Tomaso. È quindi probabile che l'Actt. Chiamata in causa dai passeggeri, si rivolga a sua volta all'assicurazione della donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro tra auto e bus Actt, passeggeri chiedono risarcimento

TrevisoToday è in caricamento