Tragedia a Spresiano, travolto e ucciso da un suv sulla Pontebbana

L'incidente alle 9.30 circa, poco distante dai campi sportivi. Sul posto il Suem 118 e le forze dell'ordine. Il traffico ha subito pesantissimi rallentamenti, con lunghe code in entrambe le direzioni di marcia

Giuseppe Brisotto

Tragedia della strada a Spresiano, lungo la Pontebbana, all'altezza dei campi sportivi comunali e della gelateria "Punto gelato". Un uomo di 86 anni, Giuseppe Brisotto, residente in zona (viveva in via Gioberti), ha perso la vita, travolto da una Range Rover guidata da una 53enne, mentre stava attraversando la strada che in quel tratto prende il nome di via Dante Alighieri, non distante dall'incrocio con via Cesare Battisti. L'auto procedeva in direzione di Conegliano e l'anziano si trovava in prossimità delle strisce pedonali. Sul posto intervenuti medico e infermieri del Suem 118 che hanno a lungo tentato di salvare la vittima al pedone, a cui è stato fatale un grave trauma cranico. A rilevare l'incidente saranno i carabinieri della stazione di Spresiano. Il traffico, deviato su vie secondarie grazie all'intervento della polizia locale, ha subito gravi conseguenze con lunghe code in entrambe le direzioni di marcia. A constatare personalmente quanto accaduto è intervenuto anche il sindaco di Spresiano, Marco Della Pietra. L'automobilista, sotto shock per l'accaduto, è stata in seguito trasportata in ospedale.

Giuseppe Brisotto era molto conosciuto in zona per il suo impegno nella vita della comunità spresianese: era stato tra i fondatori del coro "El scarpon del piave", aveva fatto parte in passato dell'associazione scoutistica Masci e attualmente era molto attivo nella "San Vincenzo". Proprio ieri aveva partecipato ad una raccolta fondi per i meno abbienti all'esterno del cimitero comunale. Sposato con Michelina De Stefani e padre di quattro figli (con diversi nipoti), era da tempo in pensione: in passato aveva lavorato come responsabile alla "Frate" ed era stato anche consigliere comunale. Persona molto abitudinaria, lo si vedeva spesso in piazza, a prendere il pane ed il giornale; viveva poco distante dal luogo in cui ha perso tragicamente la vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento