menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baby calciatori coinvolti in un incidente stradale: partita rinviata

E' successo sabato 30 marzo ad alcuni giocatori del Cornuda-Crocetta diretti a Mestre. La loro auto si è schiantata contro un veicolo guidato da un cinquantenne di origini marocchine

Niente partita, nel fine settimana appena trascorso, per i giocatori del Cornuda Crocetta. La giovane squadra trevigiana doveva affrontare sabato pomeriggio, 30 marzo, l'Altobello Aleardi Barche, squadra di Mestre fanalino di coda insieme ai trevigiani del campionato Juniores élite.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", alcuni giocatori avevano deciso di raggiungere Mestre in macchina partendo alle 12.45 dai campi sportivi di Crocetta. Appena partiti però, la loro auto si è schiantata contro una vettura guidata da un cinquantenne di origini marocchine residente a Mareno di Piave. L'impatto è stato molto violento e ad avere la peggio è stato proprio il 50enne. Sul posto si sono precipiatate le ambulanze dell'ospedale di Montebelluna, uscite dal pronto soccorso in codice rosso. I calciatori, medicati sul posto, hanno rimediato solo qualche lieve contusione, mentre il guidatore residente a Montello è stato ricoverato in pronto soccorso. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri per accertare la dinamica dell'accaduto. I baby calciatori hanno dovuto fornire le loro testimonianze e così alla società non è rimasto altro da fare se non avvisare la squadra mestrina dell'annullamento della partita. Il match, previsto per le ore 15, è stato rinviato a data da destinarsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento