Dipendente comunale investito sulle strisce pedonali da un bus, traffico in tilt

L'incidente in mattinata lungo via De Gasperi a Treviso. Ferito lievemente un 55enne di Sacile che era poco prima sceso dal treno ed era diretto in municipio. Per mezz'ora la circolazione è stata letteralmente paralizzata. Sul posto la polizia locale

Un bus della Mom

Sono state molto pesanti le ripercussioni al traffico del centro storico a causa di un incidente avvenuto alle 7.30 circa di stamane, martedì, lungo via De Gasperi, a Treviso, di fronte alla sede del Genio Civile e poco distante dalla stazione delle corriere e ferroviaria. Un bus della Mom che stava trasportando alcuni studenti verso gli istituti di viale Europa ha investito sulle strisce pedonali un 55enne residente a Sacile, dipendente comunale trevigiano. L'uomo, urtato dal bus che era condotto da un 50enne di Paese, ha riportato lesioni non gravi ed è stato soccorso dagli infermieri del Suem 118 che lo hanno trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso.

Sul posto, per svolgere i rilievi di legge, sono intervenuti gli agenti della polizia locale di Treviso. Per svolgere questa operazione è stato necessario non spostare il bus che ha dunque ostruito per oltre 20 minuti il passaggio degli altri mezzi in direzione della circonvallazione esterna alle mura, verso la stazione ferroviaria. Nonostante la deviazione del traffico la circolazione ha subito rallentamenti almeno fino alle 8 del mattino quando la situazione è lentamente tornata alla normalità. Giunti sul posto anche alcuni dirigenti di Mom che si sono sincerati della situazione.

«Il personale di MOM è giunto subito sul posto per seguire gli accertamenti e avere notizie sulle condizioni del pedone -dichiara l'azienda- L'uscita dall'autostazione LungoSile Mattei sicuramente, negli orari di punta, ha degli aspetti di criticità nonostante la compresenza di traffico pedonale e ciclabile sia all'incrocio sul ponte dove è avvenuto l'incidente sia all'incrocio successivo di immissione sul put. Come sempre purtoppo, in caso di sinitro in centro, la viabilità subisce pesanti ripercussioni e anche le linee dei nostri servizi hanno avuto necessità di qualche ora per riassorbire i ritardi accumulati. La nostra vicinanza va comunque alla persona coinvolta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

  • Tumore incurabile, papà Fabio muore in pochi mesi a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento