Incidenti stradali

Auto sprofonda nell'acqua a Vittorio Veneto: due morti

Una segnalazione di un'automobilista su un veicolo sprofondato nell'acqua giovedì pomeriggio. L'esito drammatico delle ricerche durate per ore

VITTORIO VENETO — Esito drammatico sulle ricerche che i vigili del fuoco hanno cominciato giovedì pomeriggio a Vittorio Veneto, in uno degli invasi dell’Enel a Nove, chiamato lago del Restello. I corpi di due persone, di cui non sono ancora state rese note le generalità, sono stati trovati senza vita. Tutto è partito da una segnalazione telefonica. Un cittadino ha chiesto l’intervento dei soccorritori dopo aver visto un’auto sprofondare nell’acqua.

I pompieri, arrivati sul posto, hanno fatto scattare le ricerche, anche se per ore non sarebbero stati trovati riscontri, a parte il rinvenimento del mezzo. Nelle vicinanze e all’interno dell’acqua non sono stati inizialmente individuati conducente e possibili passeggeri. I controlli, ciononostante, sono proseguiti, fino al tragico epilogo. Due persone sono state trovate morte, con tutta probabilità annegate. Sono madre e figlio, quest'ultimo sarebbe un 39enne.  Sono in corso accertamenti per chiarire l'origine della tragedia. 

L’Anas ha comunicato che sulla strada statale 51 “di Alemagna” un tratto è stato chiuso al km 16,400, in entrambe le direzioni.  Le deviazioni sono indicate per chi proviene da Vittorio Veneto in direzione Belluno, verso il casello di ‘Vittorio Veneto Nord’ dell’autostrada A27 “Mestre-Belluno“, con uscita al casello di ‘Lago Santa Croce-Fadalto’, e viceversa. Il personale dell’Anas è presente sul posto per ripristinare la circolazione il prima possibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto sprofonda nell'acqua a Vittorio Veneto: due morti

TrevisoToday è in caricamento