Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Via Casale, 2

Si ustiona la mano con la colla a caldo: operaio ricoverato in ospedale

Lunedì mattina M.N, 26enne di origini marocchine residente a Sernaglia della Battaglia, è rimasto ustionato durante il turno di lavoro alla Sitapan di via Casale a Refrontolo

Intervento del Suem 118 (Foto d'archivio)

Nuovo incidente sul lavoro in provincia di Treviso: lunedì mattina, 10 maggio, un operaio della Sitapan di Refrontolo si è ustionato la mano con la colla a caldo ed è stato ricoverato in ospedale a Conegliano.

Protagonista della vicenda M.N, 26enne di origini marocchine residente a Sernaglia della Battaglia. Poco dopo le 7 di mattina il giovane si è ustionato con della colla a caldo industriale a 200 gradi di temperatura. Soccorso dai colleghi, il giovane è stato preso in cura dal personale del Suem 118 arrivato poco più tardi nella sede dell'azienda specializzata nella produzione di componenti per mobili. Ricoverato in ospedale a Conegliano, il 26enne non è in pericolo di vita. I tecnici dello Spisal sono intervenuti per fare chiarezza sulla dinamica dell'incidente, il terzo in meno di due settimane dopo la tragedia di Via Magellano a Montebelluna, costata la vita al 23enne Mattia Battistetti e il grave infortunio di un'operaia 34enne in un'azienda del settore calzaturiero di Asolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si ustiona la mano con la colla a caldo: operaio ricoverato in ospedale

TrevisoToday è in caricamento