menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chirurgia Montebelluna si presenta a 80 medici di medicina generale

Previsto per giovedì un incontro tra lo staff chirurgico, la direzione e i medici del territorio per migliorare il legame tra ospedale e territorio

MONTEBELLUNA — Saranno circa ottanta i medici di medicina generale dell’Ulss 8 che prenderanno parte, giovedì 20 novembre, all’incontro di presentazione della Chirurgia generale dell’ospedale San Valentino di Montebelluna che dal 1° settembre è guidato dal nuovo direttore, dottor Maurizio De Luca. Assieme al nuovo primario - specializzato in chirurgia toracica oncologica e in chirurgia bariatrica e metabolica - saranno presenti il direttore generale dell’Ulss 8, Bortolo Simoni, il direttore sanitario, Paola Corziali, il direttore del Distretto unico, Cristina Beltramello, oltre allo staff di 11 medici chirurghi e alla caposala del reparto di Chirurgia.

Con questo incontro l’Ulss 8 punta a creare un legame più stretto tra i medici specialisti ospedalieri ed i medici di famiglia, secondo una visione per cui tanto più forte è la collaborazione tra “ospedale e territorio”, tanto più il servizio offerto ai pazienti è di qualità. L’incontro sarà, infatti, l’occasione per illustrare ai medici di medicina generale l’offerta clinico-assistenziale del reparto: dalla chirurgia in elezione mini-invasiva e tradizionale, la chirurgia in urgenza e quella ambulatoriale nelle nuove sale operatorie dell’ospedale, appositamente dedicate.

Nel reparto montebellunese, oltre alla chirurgia in elezione (chirurgia gastroesofagea, epato-bileo-pancreatica, del sistema ematopoietico laparoscopica, del surrene laparoscopica, del colon-retto laparoscopica, di parete; diagnostica laparoscopica), è disponibile la chirurgia delle neoplasie cutanee, quella dell’obesità (Montebelluna è centro di riferimento riconosciuto dalla Sicob, Società italiana di chirurgia dell’obesità e delle malattie metaboliche), quella proctologica, quella toracica. Ai medici di medicina generale verrà inoltre presentato l’approccio sempre più multidisciplinare portato avanti dal reparto chirurgico e che prevede incontri a cadenza settimanale tra più specialisti dell’Ulss 8 coinvolti nella diagnosi e nel trattamento dei casi più complessi che coinvolgono più aree cliniche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento