rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca

Ex popolari venete: Unindustria Treviso incontra i vertici di Intesa Sanpaolo

Piovesana e Finco: "Incontro opportuno e proficuo. Confermata l’attenzione nei confronti del territorio e la volontà di sostenere le aziende in questa fase di ripresa economica"

TREVISO Unindustria Treviso e Confindustria Padova hanno incontrato oggi i vertici di Intesa Sanpaolo: Stefano Barrese (responsabile della Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo), Gabriele Piccini (responsabile ex Banca Popolare di Vicenza e ex Veneto Banca) e Renzo Simonato (direttore regionale Veneto Friuli VG e Trentino AA).

Confindustria Padova e Unindustria Treviso hanno ribadito ai vertici dell’Istituto come la proposta di salvataggio presentata dal Gruppo Intesa Sanpaolo sia stato l’unico sbocco concreto emerso dopo un lungo periodo di stallo in grado di evitare la liquidazione delle due banche venete e i conseguenti danni economici e sistemici che, a cascata, ci sarebbero stati.  «Questo incontro - hanno dichiarato i Presidenti Maria Cristina Piovesana e Massimo Finco - è stato quanto mai opportuno e proficuo. Abbiamo ricevuto ampie rassicurazioni da parte di Intesa Sanpaolo che non verrà a mancare, anzi aumenterà, l’attenzione, il sostegno e il rapporto diretto con il territorio e con le imprese che sono meritevoli di credito».

«Da parte nostra - hanno concluso Piovesana e Finco - vigileremo in maniera scrupolosa affinché la concentrazione del credito non abbia ripercussioni sulle imprese. Dobbiamo lavorare insieme per gestire la situazione al meglio. Il Veneto può e deve ripartire da nuove basi, prima fra tutte una più diffusa e consapevole cultura finanziaria. Ci auguriamo di avere in Intesa Sanpaolo il partner giusto per accompagnare i nostri associati in questa fase di rilancio e sviluppo che vede il Nord Est, ancora una volta, essere l’area più dinamica del Paese».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex popolari venete: Unindustria Treviso incontra i vertici di Intesa Sanpaolo

TrevisoToday è in caricamento