menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di archivio

Foto di archivio

Frodavano le assicurazioni con finti incidenti: nei guai un medico e un ex assessore

La Procura di Milano ha aperto un fascicolo per una truffa da svariate centinaia di migliaia di euro ai danni di istituti assicurativi per incidenti mai avvenuti

Prima fingevano un incidente stradale e poi, con la connivenza di un noto medico, si facevano compilare falsi certificati medici con cui si recavano da istituti assicurativi come Genialloyd e Generali per farsi indennizzare il danno. Questo il sistema adottato da una "cricca" i cui componenti spaziano dal trevigiano, al padovano e persino al veneziano. Nello specifico, come riporta "il Gazzettino", si tratta di 24 persone di cui 21 residenti nella Marca, due in provincia di Venezia ed uno in provincia di Padova. Tra i nomi iscritti nel registro degli indagati dal sostituto procuratore Maria Eugenia Macario Baj figurano soprattutto quello di Diego Gobbato, ex assessore di Volpago del Montello al tempo dell'amministrazione Toffoletto, e quello di Stefano Galliazzo, medico dell'ospedale di Montebelluna che avrebbe redatto 4.500 falsi certificati a propria firma. Nei guai sono quindi finite la Carrozzeria Caonada di Montebelluna e l'Autofficina-elettrauto Carrer di Volpago del Montello. Secondo la ricostruzione degli inquirenti venivano refertati infortuni inesistenti ai danni dei conducenti e delle persone trasportate nei veicoli coinvolti in molteplici incidenti fantasma, al solo fine di truffare le assicurazioni. La maxi inchiesta milanese è quindi ora volta a chiedere il rinvio a giudizio di tutte le persone coinvolte con l'accusa di frode ai danni delle assicurazioni per svariate centinaia di migliaia di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento