Infarto lo colpisce sulle piste da sci: 43enne salvato dal defibrillatore

Infermiere del Suem 118, Francesco Zanchin è stato soccorso da due colleghi con lui sul Civetta a sciare. Trasportati in elisoccorso a Bolzano, si trova ora ricoverato al Ca' Foncello

Un defibrillatore automatico gli ha salvato la vita all'esterno del Rifugio Belvedere, a Cima Fertazza (Selva di Cadore, BL). Succede a Francesco Zanchin, infermiere 43enne del Suem 118 di Treviso, che nella giornata di martedì era andato con due colleghi a sciare nel comprensorio del Civetta. Come riporta "il Gazzettino", l'uomo si è improvvisamente sentito male mentre si trovava all'esterno del rifugio. Per sua fortuna in quel momento i due amici hanno notato che faceva fatica a respirare e si sono messi subito a sua disposizione, ma in pochi minuti il suo cuore si è fermato e lui ha perso conoscenza. Fondamentale, però, è stato il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale messa subito in atto dai colleghi, anche se a salvargli del tutto la vita in quei frangenti è stato l'utilizzo di un defibrillatore semiautomatico messo a disposizione dai carabinieri presenti sulle piste. Una volta riportato "in vita", Zanchin è stato elitrasportato prima all'ospedale di Bolzano e poi al Ca' Foncello di Treviso dove si trova ora ricoverato in buone condizioni e in via di miglioramento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento