Cronaca

L'influenza stagionale ha già raggiunto il picco: solo 90 casi su 10 mila abitanti

I dati resi noti dall'assessore regionale alla sanità Luca Coletto confermano che le malattie sono in calo: finora sarebbero stati colpiti dai malesseri di stagione 240 mila veneti

TREVISO Per la prima volta dopo varie settimane si è fermata la curva di crescita dell’incidenza dell’influenza stagionale in Veneto. Lo rivela l’ultimo rapporto epidemiologico del sistema di sorveglianza dell’influenza, redatto dalla Direzione regionale Prevenzione e reso noto dall’Assessore alla Sanità Luca Coletto.

Nella settimana dal 23 al 29 gennaio l’incidenza si è fissata a 90,7 casi per diecimila abitanti, sostanzialmente uguale a quella della settimana precedente, il che fa immaginare che sia stato raggiunto il picco. Dall’inizio della sorveglianza si stima che siano stati colpiti dal virus 240 mila veneti.

Per quanto riguarda le fasce d’età, risulta che l’influenza sta ancora colpendo fortemente i bambini da zero a cinque anni (279 casi per diecimila), mentre è in netta diminuzione tra gli adulti. I casi con complicanze sono stati finora 75, 42 dei quali forme gravi, con 21 ricoveri in terapia intensiva. Attualmente sono stati segnalati 5 decessi correlabili all’influenza e altri 6 legati a polmoniti, tutti in persone con gravi patologie pregresse.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'influenza stagionale ha già raggiunto il picco: solo 90 casi su 10 mila abitanti

TrevisoToday è in caricamento