rotate-mobile
Cronaca

Influenza: da 27mila a 60mila veneti colpiti in due settimane

Aumentato il numero di veneti costretti a letto dall'influenza stagionale. Si stima che si sia passati da 27mila a 60mila casi in due settimane. Ci avviciniamo al picco

È aumentata, nelle ultime due settimane, l’incidenza dell’influenza stagionale in Veneto: da 100,7 malati ogni diecimila abitanti, si è passati a 116,1 malati.

Lo ha dichiarato l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, sulla base delle elaborazioni dei dati effettuate dalla direzione regionale prevenzione.

 “L’andamento – sottolinea Coletto – continua ad essere nella norma e ricalca quello degli anni precedenti. Il forte aumento di casi delle ultime due settimane (si è passati da 27.000 a circa 60.000 persone) era atteso e indica che ci si sta avvicinando alla fase di picco, oramai imminente. La situazione – ha rassicurato – è totalmente sotto controllo e non desta preoccupazioni”.

Rispetto alla settimana precedente, l’incidenza è rimasta stabile nella fascia d’età tra zero e 14 anni, mentre è aumentata di circa il 30 per cento tra gli adulti con più di 65 anni e del 20 per cento nella fascia 15-64 anni.

Non è stato registrato, invece, alcun decesso legato all’influenza, mentre i casi gravi, che hanno richiesto un ricovero ospedaliero, sono stati solo quattro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza: da 27mila a 60mila veneti colpiti in due settimane

TrevisoToday è in caricamento