menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna l'incubo mercurio nelle acque del trevigiano: esperti alla ricerca della fonte

A cinque anni di distanza, la presenza di mercurio nelle falde acquifere di Treviso è tornata più forte che mai. Molte segnalazioni sono giunte da Treviso, Quinto, Casier e Preganziol

TREVISO Emergenza acque inquinate a Treviso: a cinque anni di distanza dalle prime segnalazioni, sembra proprio che le falde acquifere di diversi comuni del trevigiano siano ancora piene di mercurio.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", i comuni più interessati al momento sono quelli di Treviso, Quinto, Casier e Preganziol. Ma il fiume tossico potrebbe spostarsi più in fretta del previsto e raggiungere, nelle prossime settimane, anche i comuni di Mogliano Veneto e Casale sul Sile. Stando ai dati delle analisi eseguite dall'Arpav sui pozzi spia della Marca sembrerebbe che la fonte responsabile dello sversamento di mercurio non sia ancora stata individuata e chiusa. Così, negli ultimi cinque anni, il livello di mercurio in alcune falde è addirittura aumentato. Secondo gli ultimi dati, la fonte potrebbe trovarsi tra i comuni di Paese e Quinto ma, per scoprirlo con esattezza, bisognerebbe avviare una serie di indagini che costerebbero quasi 300 mila euro. Per sottolineare la gravità della situazione è stato presentato nelle scorse ore un esposto alla Procura della Repubblica, ma è chiaro che entro pochi giorni si dovranno prendere provvedimenti ben più concreti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento