Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Prende a calci e schiaffi i bambini, sospeso insegnante trevigiano

Un insegnante delle scuole elementari è finito nei guai. A segnalare i suoi metodi violenti sono stati i dirigenti di tre scuole

TREVISO — Lo hanno incastrato delle microtelecamere nascoste in aula che lo hanno ripreso mentre prende a calci e dà ceffoni ai suoi scolari, oltre a tirare loro le orecchie e torcere le braccia. La Squadra Mobile della Questura di Treviso ha notificato un provvedimento di sospensione dell’attività di insegnamento a un maestro di scuola elementare contestandogli continue violenze cui avrebbe sottoposto i suoi bambini, tutti di un’età compresa tra i sei e i sette anni.

GUARDA IL VIDEO DELL'INSEGNANTE VIOLENTO

Sono proprio le immagini registrate dalle telecamere a mostrare l’insegnante in azione mentre crea una situazione di paura e choc all’interno della classe. L’inagine era cominciata ad aprile 2013 dopo la segnalazione di un dirigente di una scuola di Treviso. A causa di alcuni problemi della magistratura il provvedimento di misura cautelare era stato emesso solo intorno alla fine del mese di settembre. Intanto, il maestro finito nei guai ha continuato ad insegnare in tre istituti. Sono stati i dirigenti a segnalare i suoi metodi piuttosto violenti. Già in passato l’uomo era stato denunciato per lesioni colpose ai danni di suo figlio.

L'uomo, denunciato per maltrattamenti, ora rischia da 2 a 6 anni di carcere: E' un 55enne, C.F. di origini calabresi e residente a Treviso. L'insegnante, come appurato dalle indagini delle forze dell'ordine, è un precario di lunga data e per questo motivo negli ultimi tre anni ha cambiato altrettante scuole, tutte concluse con provvedimenti disciplinari interni a suo carico a causa di diversi episodi di maltrattamenti segnalati dai genitori dei bambini, i quali spesso tornavano a casa sotto choc. La squadra mobile è riuscita solo i mesi di febbraio/marzo del 2014 a scoprire effettivamente cosa succedesse nelle classi dell'uomo, grazie a delle microtelecamere sia a colori che in bianco e nero che hanno permesso di registrare delle immagini inequivocabili. Proprio grazie a queste riprese il 55enne è stato poi prelevato negli ultimi giorni dalla polizia durante una lezione da lui tenuta in una terza elementare in provincia di Treviso e denunciato per maltrattamenti su minori.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a calci e schiaffi i bambini, sospeso insegnante trevigiano

TrevisoToday è in caricamento