rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Motta di Livenza

In fuga "a tutto gas" in campagna, si lanciano fuori dall'automobile in corsa: un arresto

L'inseguimento è avvenuto venerdì sera tra Motta di Livenza e Portogruaro In fuga conducente e passeggero anteriore. Un 50enne con 40 grammi di cocaina e 3mila euro è finito in manette

MOTTA DI LIVENZA Si aggirava in modo sospetto lungo viale Treviso a Portogruaro, ecco perché ai militari dell'Arma non è sfuggita quell'automobile, una Seat, con a bordo tre persone. La gazzella si è quindi avvicinata per monitorare la situazione ed effettuare un controllo di rito, ma è proprio a quel punto che il conducente del mezzo ha imboccato rapidamente una strada secondaria, in località Pradipozzo, fermandosi a motore acceso. La speranza, evidentemente, era quella di liberarsi con il minimo sforzo degli uomini in divisa. Ma così non è stato.

In fuga per strade sterrate

Per quanto repentina, i carabinieri non si sono comunque fatti sorprendere dalla manovra, incentivando il mezzo alla fuga. Il conducente è quindi sgommato via, percorrendo a tutta velocità strade sterrate di campagna per circa cinque chilometri. Con i militari sempre sui tubi di scappamento. Quando hanno capito che nulla avrebbero potuto fare per seminare la gazzella, il conducente ed il passeggero anteriore hanno abbandonato l'abitacolo quando l'automobile era ancora in corsa, poi finita contro un albero. Complice il buio, i due hanno fatto perdere rapidamente le proprie tracce.

Cocaina e migliaia di euro

Non ha avuto la medesima fortuna il passeggero posteriore, bloccato dagli uomini in divisa al primo accenno di fuga. L'uomo, R.F., 50enne di Motta di Livenza, ha cercato di divincolarsi dalla morsa dei militari, che non senza fatica sono riusciti definitivamente a neutralizzarlo. A seguito di perquisizione personale, il delinquente è stato trovato in possesso di 40 grammi di cocaina, oltre che di 3mila euro in banconote di piccolo taglio. I controlli sono poi stati allargati anche all'abitazione del passeggero, all'interno della quale è stato ritrovato altro stupefacente.

Indagini in corso

Considerato il quantitativo di cocaina ritrovato, i militari sospettano che il 50enne, con i complici, possa controllare un giro di spaccio ampio ed articolato. Il delinquente è stato quindi arrestato e condotto in carcere a Pordenone, a disposizione del pm di turno, Pier Umberto Vallerin. Proseguono le indagini delle forze dell'ordine per identificare i complici e risalire a chi fosse diretta quella partita di droga, poi sequestrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fuga "a tutto gas" in campagna, si lanciano fuori dall'automobile in corsa: un arresto

TrevisoToday è in caricamento