Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Inseguimento da 220 km/h a Montebelluna, “Avevo paura dell’alcol test”

Il conducente è stato bloccato, ma l'esito in realtà era negativo. E' stato denunciato per guida senza patente al seguito e guida pericolosa

Un semplice giro di controllo notturno da parte dei carabinieri della radiomobile di Montebelluna, fino ad avvicinarsi ad un pub intorno alle due, per vedere una Mercedes con a bordo due sospetti. I due, già noti alle forze dell’ordine per episodi legati allo spaccio di droga, si sono dati immediatamente alla fuga alla vista dei militari. Ne è nato un inseguimento a 220 km orari, finchè i carabinieri sono riusciti a bloccarli all’altezza di Caonada grazie all’intervento di altre due pattuglie.

CARABINIERI SI SCHIANTANO DURANTE INSEGUIMENTO

Il conducente dell’auto si sarebbe giustificato dichiarando di essere stato preso dalla paura di risultare positivo all’alcol test, ma in realtà poi è stato constatato il contrario. Così è stato denunciato per guida pericolosa, sorpasso pericoloso, guida senza patente al seguito e per non essersi fermato all’alt dei carabinieri.

GUARDIE E LADRI A PIEVE, SI SCHIANTANO TUTTI

Sempre durante la stessa sera, due ragazzi a bordo di un’auto in sosta sono stati pizzicati con uno spinello pronto per essere fumato. Al possessore della sostanza è stata ritirata la patente. All’amico minorenne, invece, sono stati trovati nelle tasche, durante la perquisizione, un coltello a serramanico con lama di 20 centimetri e un taglierino di 22 centimetri. Perciò è stato denunciato a piede libero per porto di oggetti atti ad offendere. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento da 220 km/h a Montebelluna, “Avevo paura dell’alcol test”

TrevisoToday è in caricamento