Cronaca

Inseguimento hollywoodiano per le vie di Jesolo: arrestato un 20enne trevigiano. Si tratta del figlio del rapinatore ucciso dal benzinaio Stacchio

E' successo venerdì lungo le vie della nota città balneare. Il giovane, Alan Cassol, ha prima rubato una motocicletta e poi ha cercato di fuggire da carabinieri e polizia

TREVISO Un vero e proprio inseguimento hollywoodiano quello andato in scena nella giornata di venerdì lungo le vie di Jesolo. Un 20enne giostraio trevigiano infatti, dopo aver rubato una motocicletta in centro città, è stato tallonato a lungo dalle forze dell'ordine per poi finire inesorabilmente arrestato. 

Tutto è iniziato in tarda mattinata quando il pregiudicato Alan Cassol (già volto noto alla cronaca in quanto figlio di Albano Cassol, colui che in passato finì ucciso da un colpo di fucile sparato dal benzinaio Graziano Stacchio, nel vicentino) ha notato una moto di grossa cilindrata posteggiata per le vie del centro. Trovandola incustodita, il ragazzo ha pensato bene di forzarne l'accensione e di rubarla cercando di allontanarsi nel più breve tempo possibile dal luogo del misfatto. Il proprietario del mezzo però si è subito accorto che qualcosa non andava intorno alla sua "due ruote" e, una volta notato il 20enne salire in sella e dare gas, ha subito allertato i carabinieri di Jesolo che in breve si sono messi alla ricerca del ladro. 

Alan Cassol è stato quindi notato poco dopo mentre cercava di uscire dalla città, ma all'alt dei militari il 20enne ha deciso di non fermarsi continuando così la sua imperterrita fuga. A quel punto però la gazzella in servizio ha immediatamente allertato l'elicottero dei carabinieri, la polizia e i vigili urbani e così in poco tempo il figlio di Albano è stato messo alle strette e costretto ad abbandonare il mezzo per poi fuggire tra i campi con l'obiettivo di evitare l'arresto. Un tentativo però fallito, in quanto pochi minuti dopo si è trovato prima con le manette ai polsi e poi direttamente in cella in attesa dell'udienza per la convalida del fermo. Un inseguimento da film finito quindi nel peggiore dei modi per il 20enne trevigiano, già arrestato dai miitari lo scorso anno in quanto facente parte di una banda di ladri dedita a furti nei bar e nelle sale da gioco (VEDI QUI).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento hollywoodiano per le vie di Jesolo: arrestato un 20enne trevigiano. Si tratta del figlio del rapinatore ucciso dal benzinaio Stacchio

TrevisoToday è in caricamento