rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Cison di Valmarino

Cison di Valmarino, insulta i vicini su Facebook: le chiedono i danni

Una 48enne di Tovena di Cison di Valmarino è stata querelata dai vicini di casa. La coppia ha letto sulla pagina Facebook della donna un "Teste di c..." dedicato a loro e ora chiede 20mila euro di danni

Le liti tra vicini non passano più attraverso siepi e recinzioni: ora gli insulti arrivano da Facebook. Mentre le querele prendono la via del tribunale, come da tradizione.

Che il profilo Facebook non sia il luogo più adatto per sfogarsi lo ha capito a sue spese una 48enne di Tovena di Cison di Valmarino, querelata per diffamazione aggravata dai vicini di casa.

A loro la donna avrebbe dedicato un "Teste di c..." tramite la propria bacheca virtuale. Messaggio che non è sfuggito ai diretti interessati, che la hanno denunciata. Ad aggravare la sua posizione il fatto che abbia usato per insultarli un social network, rendendo quindi l'epiteto potenzialmente visibile a tutti.

Il processo sarebbe dovuto iniziare lunedì, ma è stato rinviato a ottobre a causa di una questione preliminare sollevata dalla difesa e accolta dal giudice.

L'imputata comunque non sembra demordere. "Da oggi in poi metto il profilo privato per colpa di gente che passa la vita a spiarmi... ciao spioni!", venerdì, alla vigilia dell'udienza, la 48enne ha salutato così la pubblicità della sua pagina, non mancando di lanciare una stoccata ai vicini, che le hanno chiesto 20mila euro di danni.

Il giorno successivo i toni si sono fatti ancora più accesi: "Uso Facebook per divertirmi e passare un po' di tempo, per incazzarmi basta già la vita", ha scritto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cison di Valmarino, insulta i vicini su Facebook: le chiedono i danni

TrevisoToday è in caricamento