menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza dei Signori

Piazza dei Signori

A Treviso la connessione wi-fi diventa 2.0: tutte le piazze in rete

Internet più veloce, l'assessore Cabino: "Servizio migliorato e presto esteso ad altre zone della città". Obiettivo portalo in Borgo Cavour

TREVISO La connessione wi-fi a Treviso diventa 2.0. Il servizio di connessione alla rete comunale diventerà più veloce, illimitato e comprenderà più zone della città. I tecnici del Comune, in collaborazione con il gestore del servizio l’azienda Teletronica Spa che si è aggiudicata il bando a novembre del 2014, stanno lavorando perché il nuovo servizio sia disponibile per i cittadini nel giro di qualche settimana. Il funzionamento è semplice: dotato di un telefono cellulare, tablet o qualsiasi altro dispositivo elettronico che consenta la navigazione in rete l’utente si recherà nella piazza, si registrerà al primo collegamento con un nome utente e una password e potrà accedere alla rete comunale. Gli utenti che già erano registrati al servizio dovranno farlo nuovamente. Con lo stesso codice che verrà fornito al momento della registrazione sarà possibile navigare con più dispositivi.

Le zone coperte dal servizio sono quelle di Piazza Borsa, piazza dei Signori, piazza Duomo, i Giardini di Sant’Andrea, San Vito e Piazza della Vittoria: “A breve la copertura della rete wi-fi sarà assicurata anche nell’area di Villa Margherita e nelle aree delle Biblioteche comunali di Borgo Cavour e Ex-Gil – dichiara l’assessore alla formazione, agenda digitale e trasparenza Anna Caterina Cabino che promette un allargamento ulteriore del servizio – L’idea è di estendere il servizio anche ad altre zone della città, con particolare attenzione alle aree coinvolte nel progetto di pedonalizzazione e rivitalizzazione del centro storico,  in modo da assicurare una copertura piena e capillare. Credo, come ha dichiarato anche la Presidente della Camera Boldrini presentando la dichiarazione sui diritti di internet, che sia necessario lavorare in questa direzione per azzerare il divario digitale. Dare a quanti più cittadini possibile la possibilità di accedere facilmente a internet significa metterli nelle condizioni di accedere più facilmente al sapere”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento