menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intossicazione da monossido in casa: grave all'ospedale un 23enne

Dramma sfiorato intorno alle 14.40 di domenica in via Aldo Moro a Ponte della Priula. Sul posto sono dovuti intervenire i vigili del fuoco, il Suem e i carabinieri

Dramma sfiorato domenica verso le 14.40 in via Aldo Moro a Ponte della Priula. Sul posto si sono difatti portati con urgenza i vigili del fuoco, il Suem 118 e i carabinieri per prestare soccorso al 23enne senegalese B.A.T.O., trovato privo di coscienza in un appartamento in quanto intossicato a causa delle esalazioni prodotte da un braciere utilizzato per riscaldarsi. Il giovane, ospite di un cittadino marocchino, è stato subito soccorso e, dopo le prime cure prestategli all'esterno dell'abitazione, è stato prima trasportato all'ospedale di Conegliano e poi all'ospedale all'Angelo di Mestre dove si trova ora ricoverato in pericolo di vita in un reparto specializzato dotato di camera iperbarica. In ogni caso, a richiedere l'intervento dei soccorsi sono stati alcuni residenti di un appartamento vicino che hanno avvertito un forte odore provenire dalle vicinanze (da capire, dunque, se possa trattarsi di monossido di carbonio o altra tipologia di gas). Una chiamata che speriamo possa essere stata determinante per salvare le sorti del ragazzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento