menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maffioli via da Montebelluna: la lista civica Per Asolo chiede l'intervento della Provincia

Alle prese con continui problemi di sede, il destino dell'istituto Maffioli resta in bilico tra Montebelluna e Asolo. La lista civica del sindaco Migliorini si è rivolta alla Provincia

ASOLO L'istituto professionale alberghiero “Giuseppe Maffioli”, per anni fiore all’occhiello della provincia di Treviso, rischia oggi di sparire dall'area della Pedemontana.

Trasferitosi nel 2015, in via provvisoria, a Montebelluna poiché la sede di Possagno non era più agibile e necessitava di essere ristrutturata, l’Istituto avrebbe dovuto essere ospitato nelle aule del liceo Levi solo in via provvisoria in attesa di una sede definitiva e funzionale nel proprio territorio, vicino all’altra sede situata a Crespano del Grappa. Gli alunni trasferiti a Montebelluna sono stati costretti a fare molti sacrifici per raggiungere la nuova sede dal momento che gli spazi concessi al Maffioli dal Liceo Levi, essendo provvisori, non consentivano di sviluppare l’offerta formativa nel migliore dei modi. Il comune di Asolo, interessatosi alla questione, aveva proposto, per settembre 2018, di poter mettere a disposizione l’edificio scolastico di Casella dove attualmente sono ospitate le classi delle scuole elementari che verranno presto trasferite nel plesso unico. Una soluzione che avrebbe potuto offrire una sede definitiva all'alberghiero.

Gli studenti del Maffioli possono progettare il proprio futuro solo in una scuola che è fortemente operativa, ben inserita nel mondo del lavoro e attenta ai percorsi previsti contro la dispersione scolastica e il degrado sociale anche per gli alunni certificati o diversamente abili. Negli ultimi due anni le famiglie dell’area Pedemontana e Asolana, per ragioni comprensibili (distanza, cure e spese per il trasporto) hanno scelto di non mandare i propri figli né a Castelfranco né a Montebelluna. Inoltre il personale scolastico, in assenza di stabilità delle strutture, sta chiedendo il trasferimento, rischiando così di diminuire il prestigio dell'intero istituto. Dopo la recente decisione di mantenere la scuola professionale a Montebelluna, la lista civica Per Asolo si è mobilitata e ha chiesto alla Provincia di aprire un tavolo con tutti i Comuni interessati coinvolgendo le famiglie per arrivare a una soluzione rivolta nell’interesse dei ragazzi e che garantisca un percorso scolastico adatto a sviluppare una professionalità di qualità per il loro futuro. I comuni delle Terre di Asolo e Monte Grappa stanno investendo molto sul turismo. A breve sarà presentato il Piano di Sviluppo Turistico e Marketing Territoriale promosso dall’IPA delle Terre di Asolo e Monte Grappa, che mira ad organizzare e promuovere un turismo di qualità. Una ragione in più per il movimento civico asolano che spera possa servire per trasferire il Maffioli nella sede di Casella il prima possibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aeroporto Canova: «Traffico illecito di 127mila euro prima della chiusura»

  • Incidenti stradali

    Scontro tra due auto, una finisce nel fosso: guidatori in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento