menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Osteria aperta da un mese, i vandali distruggono i cartelli

Il titolare si sfoga su Facebook: "Se a qualcuno può dar fastidio il locale che abbia i cosidetti attributi di manifestarlo di persona e non facendo dispetti per intralciare il lavoro di altri"

ISTRANA Ha aperto i battenti da poco più di un mese, lo scorso 21 aprile, ma questo deve dare fastidio a qualcuno che più volte si sarebbe divertito a distruggere i cartelli che indicano come arrivare al locale. Parliamo dell'Osteria Cavasin di Istrana, in via Casette, bersaglio secondo il titolare, Paolo Mora, di dispetti che si stanno ripetendo in serie: per ben tre volte ignoti hanno tolto, spostato o gettato nel fossato le indicazioni che portano alla sua attività. Il motivo per ora resta un giallo.

Lo stesso Paolo Mora, attraverso un apposito post su Facebook ha denunciato gli episodi, l'ultimo qualche sera fa. “Buongiorno a tutti scusate uno sfogo -scrive il ristoratore- volevo ringraziare la persona o persone di cui gli aggettivi sarebbero innumerevoli che hanno sradicato il cartello di indicazione Osteria Cavasin messo all'incrocio chiesa dell'Albera. Se a qualcuno può dar fastidio il locale che abbia i cosidetti attributi di manifestarlo di persona e non facendo dispetti per intralciare il lavoro di altri. Per concludere..la concorrenza tra attività è una brutta bestia.. a volte invece che collaborare e rendere più proficuo il sistema fa incorrere atteggiamenti senza senso come questi..e io li chiamo Ignoranti . Io ci metto la faccia in tutto e non mi nascondo mai . Buona giornata Paolo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Schianto tra due moto e un'automobile: morto un centauro 25enne

  • Cronaca

    Lutto a Follina, l'alpino Mario Naibo è andato avanti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento