rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Istrana

Una casa trasformata in una maxi-serra di marijuana: sequestrate 1500 piantine

Qualche giorno fa l'intervento delle forze dell'ordine a Istrana. Arrestata una donna di origini cinesi che si trova in carcere alla Giudecca. A tradirla sono stati gli altissimi costi dell'energia elettrica

Aveva allestito all'interno dell'abitazione in cui viveva, ad Istrana, una maxi-serra per la coltivazione della marijuana, con tanto di lampade, ventilatori, impianto di aerazione e riscaldamento: in tutto erano più di 1500 le piantine trovate e poste sotto sequestro da parte delle forze dell'ordine. Il blitz è avvenuto qualche giorno fa e ha portato all'arresto della padrona di casa, una donna di origini cinesi che è stata tradita dagli altissimi consumi energetici della coltivazione. La straniera si trova ora rinchiusa nel carcere della Giudecca a Venezia. Sequestrato, nella "casa della cannabis", anche un quantitativo importante di droga già pronta per essere messa sul mercato. La marijuana prodotta a Istrana sarebbe andata a finire sul mercato dei giovani consumatori della Castellana e non solo. Accertamenti sono in corso per chiarire se la straniera avesse o meno dei complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una casa trasformata in una maxi-serra di marijuana: sequestrate 1500 piantine

TrevisoToday è in caricamento