rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Asolo

Asolo firma la convenzione per portare il turismo internazionale nei borghi italiani

L'Italia dei Borghi ed Enit hanno stretto una collaborazione per dare ancora maggior visibilità ai tanti piccoli centri italiani come Asolo. Realtà piccole che meritano d'essere conosciute

ASOLO Anche Asolo, attraverso l’Associazione de "I Borghi più belli d’Italia", è parte attiva della convenzione con l’Enit (Agenzia Nazionale del Turismo). La convenzione che è stata firmata pochi giorni fa, in occasione della presentazione del piano triennale di Enit per il rilancio del turismo in Italia, dal presidente de "I Borghi più belli d’Italia" Fiorello Primi e la presidente dell’Enit Evelina Christillin.

La convenzione prevede una stretta collaborazione fra le due realtà in materia di promozione del turismo internazionale verso l’Italia meno conosciuta. L’Italia dei Borghi rientra infatti fra le priorità del piano strategico del turismo e dell’Enit, sempre più orientata a promuovere “i turismi”, vista l’importanza che riveste la segmentazione del prodotto turistico come chiave per una crescita sia numerica che economica. Con questo accordo di collaborazione si struttura il sostegno che Enit da qualche anno fornisce ai "Borghi Più Belli d’Italia" che potranno , finalmente, programmare le attività di promozione in Italia e nel mondo a medio termine. La convenzione prevede infatti che il Club possa partecipare a tutte le manifestazioni - fiere, workshop, conferenze, iniziative promozionali, ecc. – alle quali parteciperà e/o organizzerà l’Enit oltre a programmare delle attività in proprio. "E’ un passo importante – dichiara Fiorello Primi, Presidente de I Borghi più belli d’Italia – per la promozione dei nostri piccoli centri in Italia e nel mondo. Com’è ormai noto, il prodotto Borghi è uno dei pochi in grado di promuovere l’Italia intera e presentarsi sui mercati internazionali come prodotto turistico nazionale ad integrazione della tradizionale offerta. E’ per noi un grande onore, oltre che una grande occasione, che il Mibact attraverso il sottosegretario al turismo on. Dorina Bianchi e l’Enit abbiano dimostrato piena fiducia nella nostra capacità organizzativa e nella bontà della nostra proposta turistica e ci coinvolgano così direttamente nelle attività di promozione internazionale. Un ulteriore tassello per la promozione turistica, culturale e artistica di Asolo. Le varie attività di promozione di Asolo stanno portando a degli ottimi risultati. Basti pensare che nel primo semestre del 2016 i visitatori della Rocca sono stati 5.700, contro i 5.200 dello stesso periodo del 2015 (+ 200). Il Museo ha avuto nel primo semestre 2016, 3.029 visitatori, mentre nello stesso arco di tempo del 2015 erano stati 1.650 (+ 1.571).

Il lavoro di promozione proseguirà a 360°: ambiente, cultura, paesaggio, enogastronomia, eventi, sport, natura,  … puntando sul turismo slow, sensoriale e che sappia apprezzare le bellezze artistiche e culturali del nostro territorio, anche grazie a Borghi Italia Tour Network  (che detiene l’esclusiva del brand dell’Associazione, a cui è affidato il compito di sviluppare e promuovere le attività turistiche nell'Italia più nascosta). In piena sintonia con il Piano Strategico per il Turismo del Ministero: far scoprire ai visitatori i piccoli borghi."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asolo firma la convenzione per portare il turismo internazionale nei borghi italiani

TrevisoToday è in caricamento