rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Cronaca Cimadolmo / Via Cal San Michele

Schianto in moto, muore dopo un anno e otto mesi di agonia

Ivo Bonacin, 51 anni, ha perso la vita alla casa di cura "Dal Monego" di Oderzo. Il 29 marzo del 2021 si era schiantato contro un vigneto a Cimadolmo in sella ad una Mv Agusta. Giovedì i funerali

Appena guarito dal Covid stava tornando a casa dall'ambulatorio del suo medico quando, in sella alla sua moto Mv Augusta, era finito in un vigneto a lato strada schiantandosi contro almeno tre pali in cemento.

Ricoverato in condizioni disperate al Ca' Foncello il 29 marzo del 2021, Ivo Bonacin aveva iniziato un lungo percorso di riabilitazione, passando per gli ospedali di Oderzo e Motta di Livenza. Cerebroleso, non ricordava nulla del giorno dell'incidente. Sabato 19 novembre ha perso la vita per un arresto cardiaco dopo un anno e otto mesi di agonia. Il decesso è avvenuto alla residenza "Dal Monego" di Oderzo. Bonacin aveva frequentato le scuole medie a Cimadolmo, all'Itis di Conegliano aveva interrotto gli studi per iniziare a lavorare come operaio nel settore del legno.

WhatsApp Image 2021-03-29 at 21.49.50-2-2

Dopo quest'esperienza si era trasferito in Germania, ad Amburgo, dove aveva lavorato come gelataio per una ventina d'anni. Cinque anni fa il ritorno nella Marca, una persona stimata da molti, segnata da un destino sfortunato. A piangerlo oggi il figlio David, mamma Elena, papà Ferruccio, la nonna Antonia, gli zii, cugini e parenti tutti. L'ultimo saluto giovedì 24 novembre, alle ore 15, nella chiesa parrocchiale di Cimadolmo. Dopo la cerimonia, la salma troverà riposo nel cimitero di Cimadolmo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto in moto, muore dopo un anno e otto mesi di agonia

TrevisoToday è in caricamento