rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca Castelfranco Veneto

Tuffo di testa nell'acqua bassa, 17enne soccorso a Jesolo

Episodio preoccupante nel pomeriggio del 2 giugno. Il ragazzo è stato assistito dai bagnini e portato via in elicottero

Un ragazzo di 17 anni, residente a Castelfranco Veneto, è rimasto vittima di un brutto incidente in mare nel pomeriggio di oggi, 2 giugno. Il ragazzo, di origini marocchine, era con alcuni amici sulla spiaggia di Jesolo, nel tratto corrispondente alla torretta 14, in zona piazza Brescia. Attorno alle 16 si sarebbe tuffato dal pontile in un punto in cui l'acqua era alta non più di 50-60 centimetri, probabilmente convinto che fosse più profonda. Entrato in acqua, avrebbe battuto la testa sul fondale.

Gli amici, rendendosi conto della gravità della situazione, sono intervenuti per aiutarlo e intanto hanno allertato gli assistenti bagnanti della Jesolo Turismo, competente su quel tratto. Portato a riva, è arrivata l’ambulanza del Suem 118. Il ragazzo è stato trasportato all’ospedale e successivamente trasferito in elicottero in un centro specializzato. Ai soccorritori avrebbe detto di aver perso la sensibilità delle gambe. Saranno necessari ulteriori esami per accertare la gravità del danno subito dall’impatto.

Su tutto l’arenile di Jesolo vige il divieto di tuffarsi dai pontili, proprio per il rischio che comportano. Anche la Ulss 4 ha effettuato campagne di sensibilizzazione per cercare di evitare queste pratiche, che già in passato hanno portato a conseguenze molto gravi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tuffo di testa nell'acqua bassa, 17enne soccorso a Jesolo

TrevisoToday è in caricamento