Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

L'imprenditore sociale cambia. a confronto le coop sociali di Treviso e Belluno

Continua l'esperienza di collaborazione e scambio di buone pratiche avviata già due anni fa dai Consorzi di cooperative sociali Intesa CCA di Treviso e Sviluppo e Innovazione di Belluno. Il prossimo appuntamento è un workshop che si terrà a Treviso govedì prossimo 26 marzo.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il Consorzio di cooperative sociali Intesa CCA di Treviso e l'analogo Consorzio Sviluppo e Innovazione di Belluno hanno iniziato due anni fa un innovativo percorso di collaborazione, per uno scambio di buone pratiche e per immaginare, insieme, nuovi percorsi di crescita per le cooperative aderenti alle due realtà consortili. Intesa CCA riunisce 32 cooperative sociali di tipo A e B e 9 cooperative di produzione e lavoro, della provincia di Treviso, per un fatturato annuo intorno ai 70 milioni di euro ed una occupazione complessiva di oltre 2mila lavoratori; il Consorzio Sviluppo e Innovazione, di cui è presidente Daniele Olivotto, comprende 9 cooperative bellunesi, per un fatturato complessivo di circa 13 milioni di euro.

"La figura dell'imprenditore sociale è profondamente cambiata negli ultimi anni - spiega Gilberto Graziottin, presidente di Intesa CCA - poiché sono maggiori le responsabilità e le competenze tecniche oggi richieste all'amministratore di una cooperativa. Per sopravvivere nel mercato, infatti, non sono più sufficienti l'impegno e la buona volontà, bensì sono necessarie capacità imprenditoriali, di visione strategica, ma anche di mediazione politica e di relazione con il territorio. Per questo abbiamo iniziato un percorso di collaborazione fra i due Consorzi, che comprendono al loro interno punte di eccellenza imprenditoriali dei due territori, per ragionare insieme sulle sfide future e sui servizi e prodotti che dovremo essere in grado di offrire al mercato, mantenendo salde le finalità pubbliche e l'utilità sociale dei nostri scopi".

Giovedì 26 marzo i due Consorzi si riuniranno in un workshop formativo che si terrà presso la cooperativa sociale Solidarietà in via Fossaggera 4/d a Treviso sul tema "Noi, imprenditori sociali: quale cambiamento, quale sviluppo?". A guidare la sessione di confronto, a partire dall'evoluzione del contesto economico e legislativo, vi sarà Gianfranco Marzocchi, presidente AICCON e già presidente nazionale di Confcooperative Federsolidarietà, nonché vicepresidente di CGM. La giornata sarà moderata da Rudy Orzes presidente di Metàlogos Ricerca Consulenza Formazione, società specializzata nell'attuazione di strategie di sviluppo imprenditoriale.

Consorzio Intesa CCA e Metàlogos hanno avviato una solida collaborazione nell'ambito formativo per le imprese cooperative e con il mondo della scuola superiore. "Il nostro obiettivo - commenta Rudy Orzes, presidente di Metàlogos - è quello di diffondere la cultura della cooperazione presso le nuove generazioni, poiché riteniamo che l'impresa cooperativa sia una valida opportunità lavorativa". Sono già stati realizzati numerosi progetti di coinvolgimento degli studenti e di simulazione di impresa con l'Istituto Duca degli Abruzzi, l'Istituto Tecnico Riccati - Luzzati, L'Istituto A. Veronese di Treviso e l'Istituto Tecnico Calvi di Belluno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'imprenditore sociale cambia. a confronto le coop sociali di Treviso e Belluno

TrevisoToday è in caricamento