rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca

La Guardia di Finanza di Treviso festeggia il patrono San Matteo

Al termine del rito, il comandante provinciale Alessandro Serena, ha sottolineato l’importanza del servizio svolto dal Corpo per il bene comune, a favore dei cittadini onesti, in particolare contrastando l’evasione fiscale e la corruzione

TREVISO Venerdì' mattina, nella Chiesa di S. Agnese in Borgo Cavour a Treviso, il Cappellano Militare del Comando Regionale Veneto, padre Fabio Locatelli, ha celebrato una Santa Messa in occasione della ricorrenza di San Matteo, Patrono della Guardia di Finanza. Alla presenza del Prefetto, del Sindaco di Treviso, di Autorità civili e militari e di numerosi finanzieri in servizio ed in congedo, ha illustrato, durante l’omelia, la conversione di Matteo, “il pubblicano” esattore delle imposte che, rispondendo alla chiamata di Cristo, non ha esitato ad abbondare tutto per seguirlo.

Al termine del rito, il Comandante Provinciale, Colonnello Alessandro N. Serena, ha sottolineato l’importanza del servizio svolto dal Corpo per il bene comune, a favore dei cittadini onesti, in particolare contrastando l’evasione fiscale e la corruzione, che sottraggono significative risorse alla comunità. Ha, quindi, esortato tutti i Finanzieri ad adoperarsi per essere, con l’esempio ed il dialogo, strumento di conversione alla legalità ed al rispetto delle regole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Guardia di Finanza di Treviso festeggia il patrono San Matteo

TrevisoToday è in caricamento