menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio di un laboratorio

Foto archivio di un laboratorio

Lavoratori in nero nel capannone abusivo: sigilli a un laboratorio cinese

Blitz della polizia e dello Spisal nei locali di un'azienda di confezioni, adibiti anche a dormitorio. Un cittadino cinese è stato denunciato per sfruttamento del lavoro clandestino

Lavoravano e dormivano nel capannone fuori da qualsiasi norma di legge. Il commissariato di polizia di Bassano del Grappa, assieme allo Spisa dell'Ulss 7 Pedemontana ha effettuato nella giornata di mercoledì un blitz presso la ditta "Confezioni XIA di XIA Suihao" a Rossano Veneto in via Meucci nr. 5.

Durante l'accertamento gli operatori hanno riscontrato che su  23 persone di origine cinese impiegate nella ditta erano 16 prive di regolare assunzione e cinque di loro completamente irregolari. Lo stabile era inoltre privo di qualsiasi dichiarazione di conformità e in una zona del fabbricato erano stati adibiti - in modo abusivo - dei locali ad uso dormitorio prive di vie di uscita e di emergenza. Sulla porzione di fabbricato adibita a laboratorio sono scattati i sigilli per sfruttamento del lavoro clandestino. Il sequestro è stato operato a carico di ZHOU Youyu Zhou, 45enne cinese residente a Borso del Grappa in via Molini, indagato per il reato di cui sopra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, 162 nuovi positivi e altri tre morti nella Marca

  • Attualità

    Vax Day per gli Over 80 nella Marca: «Oltre duemila vaccinati»

  • Cronaca

    Aggredisce una studentessa in bici: 44enne finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento