Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Rubava nelle case: giovane latitante arrestata in Spagna

La Polizia spagnola ha dato esecuzione al mandato di arresto europeo nei confronti di una donna di 25 anni che tra il 2016 e il 2019 aveva commesso diversi furti tra Veneto e Friuli

Rubava nelle case in provincia di Udine, arrestata latitante in Spagna. La Polizia spagnola, nella città di Coca, ha dato esecuzione al mandato di arresto europeo emesso lo scorso 14 ottobre dalla Procura della Repubblica di Udine nei confronti di una donna di 25 anni (J.E. le sue iniziali), cittadina croata di etnia rom. La giovane donna dovrà scontare una pena di 8 anni e 6 mesi di reclusione a seguito di più condanne emesse dai Tribunali di Bologna, Parma, Trieste, Rimini e Udine per fatti occorsi in queste province tra il 2016 e il 2019.

I fatti

La donna è stata riconosciuta colpevole di numerosi furti in abitazione, anche quando era minorenne, compiuti con altre persone. A Udine è stata arrestata in flagranza il 10 ottobre 2019 per essere stata sorpresa, insieme a una connazionale, durante un furto in abitazione perpetrato in via Cicogna. Successivamente a un periodo di misura cautelare in carcere, la donna è stata posta agli arresti domiciliari presso un campo nomadi a San Donà di Piave (VE) da cui è fuggita però solo pochi giorni dopo, rendendosi irreperibile. 

La fuga

Durante la sua presenza in Italia, dove non era mai stata censita con una residenza fissa, la ricercata aveva declinato diverse generalità durante i controlli a cui era stata sottoposta, senza mai esibile documenti identificativi e rendendo così le ricerche difficoltose. A seguito del provvedimento di condanna, le indagini condotte dal personale della Polizia di Stato con il concorso della Direziona Centrale della Polizia Criminale, Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, hanno permesso di accertare che la 25enne avesse lasciato il territorio nazionale recandosi in Spagna, dove effettivamente è stata rintracciata. La latitante era ricercata, sempre in ambito europeo e nazionale, anche per l'esecuzione di una misura cautelare in carcere, disposta dal GIP presso il Tribunale di Treviso, per alcuni furti in abitazione avvenuti anche nella Marca. Sono dunque in corso le procedure estradizionali, che prevedono la presa in carico della donna da parte delle Autorità italiane, il prossimo 25 febbraio, presso l'aeroporto di Fiumicino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubava nelle case: giovane latitante arrestata in Spagna

TrevisoToday è in caricamento