I ladri svaligiano le auto dei partecipanti alla corsa di beneficenza

Furti in serie, domenica 12 maggio, a Tezze di Vazzola durante la corsa podistica solidale: "La donazione salva la vita". Spariti portafogli e cellulari, episodio increscioso

In foto: un momento della gara di domenica scorsa (Foto tratta dalla pagina Facebook

Non è servito a nulla nascondere borse e zaini nei bagagliai delle auto. I ladri si erano appostati nelle vicinanze dei parcheggi e, mentre era in corso la marcia di beneficenza "La donazione salva la vita", sono entrati in azione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Auto svaligiate e razziate in quella che doveva essere una domenica di festa nel segno dello sport e della solidarietà. Nonostante la pioggia e il maltempo dello scorso weekend, un centinaio di atleti benefattori si erano presentati alla partenza della corsa organizzata a Tezze di Vazzola nella speranza di poter aiutare la ricerca e la donazione di midollo per combattere le malattie onco-ematologiche e sostenere i trapianti di cellule. Peccato che, come riportato da "La Tribuna di Treviso", mentre gli atleti stavano correndo i ladri siano entrati in azione indisturbati e abbiano svaligiato diverse auto ferme in sosta. Numerose le auto scassinate con finestrini rotti e portiere aperte. Inutile, per i proprietari, aver nascosto i propri oggetti personali nel bagagliaio. I banditi sono fuggiti con cellulari e portafogli. Non è la prima volta che simili furti capitano durante questo tipo di manifestazioni sportive ma, questa volta, a rendere tutto più grave è stato il fatto che la marcia era organizzata per uno scopo lodevole e benefico. I colpi alle auto in sosta non hanno però fermato la generosità dei partecipanti e, a fine giornata, gli organizzatori hanno raccolto oltre 1400 euro da destinare alla ricerca scientifica. Una dimostrazione concreta di come la generosità e il buon cuore possano avere la meglio su tutte le avversità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Malore al risveglio, il sorriso di Alessandra si spegne a 44 anni

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Geox, cooperativa Venere in liquidazione: «Tutelare contratti e posti di lavoro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento