Cronaca

Razziavano negozi di moda, in manette banda di criminali serbi

La polizia di Padova ha arrestati tre incensurati serbi specializzati negli assalti agli outlet e alle grandi firme. La base era a Marghera

PADOVA — I loro obiettivi erano i negozi di abbigliamento, anche di alta moda. In pochi istanti li svaligiavano e facevano perdere le proprie tracce. Ma non sono sfuggiti agli agenti della polizia di Padova che sono riusciti a incastrarli. Si tratta di un tre trasfertisti serbi specializzati nell’assalto ai punti vendita delle grandi firme. La refurtiva, poi, veniva consegnata ad altri gruppi di malviventi che si sarebbero occupati dello smercio. Gli investigatori, infatti, a conclusione dell’indagine coordinata dal pm euganeo Orietta Canova, hanno validi motivi per ritenere che gli stranieri avessero appoggi nel territorio per riuscire a muoversi.

Incastrarli non è stato facile, perché incensurati e trasferisti, quindi non conosciuti. La base della banda era a Marghera, nel Veneziano, dove la polizia ha recuperato della refurtiva. Nell’ambito dell’operazione, nei giorni scorsi gli agenti hanno fermato un camionista serbo al confine mentre si dirigeva all’estero con numerosi capi di abbigliamento. Gli assalti contestati al gruppo criminale sarebbero diversi. Tra questi, il colpo in un outlet di Rovigo lunedì, la spaccata alla Moncler di Padova e, nei giorni scorsi, il furto in un negozio di abbigliamento di Treviso. I criminali avevano tentato assalti anche a Trebaseleghe, ai danni di un noto outlet, ma sono stati fermati dalla polizia. Attualmente si trovano in carcere a Venezia. Ulteriori dettagli saranno resi noti in una conferenza stampa martedì mattina.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razziavano negozi di moda, in manette banda di criminali serbi

TrevisoToday è in caricamento